Quando l’arte si fonde con la cucina nasce la magia

Carpaccio in salsa Cipriani

Cosa possiamo considerare più estivo di un bel piatto di carpaccio,magari con la ricetta originale del Danieli di Venezia??

Per un pasto sano,leggero e molto veloce,concedersi la delizia  e la freschezza di un carpaccio,sia esso di carne che di pesce,e’ una mossa sempre vincente.

Ho detto un pasto veloce

Si,così veloce che è bastato il tempo di fare la doccia ad Agata per trovare il piatto vuoto e perfettamente pulito…….dalla classica ” scarpetta”,senza aver avuto neppure l’opportunità di fare la solita foto per voi…..ne,tantomeno,di poterlo assaggiare!

Pazienza,per voi ci saranno le foto ,come si dice, di repertorio,mentre per il mio pranzo ,provvederò diversamente.

Per preparare il carpaccio di oggi,avevo scelto il vitello da latte di razza piemontese nello scamone

e l’ho condito con una citronette alla senape ,ma,non mancherò di darvi anche l’ autentica ricetta Cipriani.

Nel 1950, anno della prima preparazione del carpaccio,lo chef del Danieli era Cipriani ,il quale,dovendo far fronte alle esigenze di una facoltosa cliente che non poteva mangiare carni cotte,si invento’ questo piatto.

Lo chiamo’ Carpaccio,poiché in quei giorni a Venezia c’era la mostra del famoso artista.

Questo piatto porto’  la fama di Cipriani e,di conseguenza,del Danieli alle stelle,ma fece anche in modo che più persone conoscessero il grande artista del quindicesimo secolo Vittore Cipriani.

La forza della cucina!!!!!!!!!!

Opera di Vittore Carpaccio

Opera di Vittore Carpaccio

 

Opera vi Vittore Carpaccio

Opera vi Vittore Carpaccio

 

CARPACCIO di TIZIANA

  • 400 gr di vitello da latte tagliato sottilissimo
  • 100 gr di scaglie di grana
  • 100 gr di rucola selvatica
  • per la citronette alla senape
  • 100 ml di olio evo
  • 1 limone ( succo )
  • 1 cucchiaino di senape
  • sale ,pepe qb

ESECUZIONE

In una terrina che potrà contenere la carne,spremere il limone .

unire l’olio,la senape,il sale il pepe ed emulsionare molto bene il tutto.

Tagliare le fettine di carne a losanghe come per gli straccetti e metterle a condire nella terrina della citronette.

Lasciare marinare per almeno un’ ora in frigo.

Trascorso tale tempo,disporre su di un piatto di portata la rucola ( lasciandole qualche foglia da parte ) ben lavata e mondata,condire con un cucchiaio di citronette .

adagiare la carne sulla rucola allargandola bene e rifinire il piatto con il parmigiano a scaglie e le foglioline tenute da parte.

Carpaccio con rucola e grana

Carpaccio con rucola e grana

 

Questo e’ il mio carpaccio ,ma, se volete ….stupire i vostri ospiti con una salsa d’alta cucina,potete provare a condirlo con l’autentica salsa Cipriani:

SALSA CIPRIANI

  • 200 ml di maionese ( rigorosamente fatta in casa)
  • 1 o 2 cucchiai di salsa  worcestershire
  • 1 cucchiaino di limone
  • 3 cucchiai di latte
  • sale e pepe

 

Carpaccio di rucola con insalata di pomodori

Carpaccio di rucola con insalata di pomodori

Annunci

2 pensieri su “Quando l’arte si fonde con la cucina nasce la magia

  1. Una ricetta semplice che faccio spesso anch’io ma non condita con l’aggiunta di senape…quindi la proverò sicuramente anche nella tua versione. Grazie anche per averci raccontato l’origine del Carpaccio nato nel mio stesso anno….anche lui inizia ad essere datato….ahahahahahaha ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...