Anciue pin(e)

Anciue pin(e)

Anciue pin(e)

Anche oggi vi riporto nella tradizione ligure ,quella marinara , che si fonde perfettamente con la cultura contadina.

Si perché la ricetta di oggi ,le acciughe ripiene , sono proprio quello che si dice  un matrimonio riuscito tra mare e terra.

Da noi le acciughe si riempiono con le bietole o meglio , con le ” ge” ,termine dialettale che indica un tipo di bietola tipico di Albenga.

Nel resto d’ Italia sono conosciute come bietole a costa larga ,ma ,rispetto alle bietole comuni,hanno un gusto più delicato e dolciastro.

Ge , ovvero , bietole di Albenga

Ge , ovvero , bietole di Albenga

le  ” GE ” non hanno , comunque , ancora raggiunto una notorietà tale per andare in tourne’ attraverso lo stivale ,quindi ,quando non sono ad Albenga ,mi accontento ,per fare le acciughe ripiene , del tipo di bietole che trovo sul posto : il risultato e’ sempre meraviglioso !

ANCIUE PIN(E)  ovvero ACCIUGHE RIPIENE alla LIGURE

  • 1 kg di acciughe fresche e polpute
  • 2 filetti di acciughe salate
  • Mollica di un panino bagnato nel latte
  • 2 uova
  • 1 cipolla
  • 1/2 kg di bietole a costa larga
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • prezzemolo qb
  • maggiorana qb
  • 1 spicchio d’ aglio
  • pane grattugiato qb
  • olio evo
  • sale qb
  • pepe qb

ESECUZIONE

Pulite le acciughe ,togliete testa ed interiora,apritele e levate la lisca.

Tamponatele leggermente con carta da cucina e fatele asciugare su di un canovaccio.

Tagliate a fettine sottili la parte verde delle bietole ; mettetele in uno scolapasta con abbondante sale per circa un’ ora affinché perdano l’ acqua.

Mettete la mollica del panino ad ammollare nel latte.

appena sarà ammorbidita ,strizzatela bene .

in una padella fate stufare leggermente la cipolla ,unite le bietole dopo averle pulite dal sale e strizzate bene,fate insaporire ,  quindi unite la mollica strizzata,il prezzemolo,la maggiorana,lo spicchio d’ aglio,le acciughe salate ,il tutto ben tritato.

aggiungete le uova sbattute ,il formaggio ed aggiustate di sale e pepe.

se il composto risultasse troppo morbido,aggiungete un po’ di pane grattugiato.

Riempite quindi ogni acciuga con la farcitura ottenuta

Anciue in preparazione

Anciue in preparazione

Mettetele sulla leccarda del forno dopo averla foderata con carta forno leggermente unta e spolverate le acciughe con pane grattugiate .

irrorate il tutto con un filo d’ olio e mettete in forno per 30 minuti a 180*

Anciue pin(e)

Anciue pin(e)

Le acciughe ripiene si possono anche friggere: in questo caso mettetele a friggere in olio caldo mettendole dalla parte del ripieno senza mai girarle. Fatele cuocere per pochi minuti.

L’insalata e’ il contorno ideale ,ma anche le coste delle bietole lessate e ripassate in padella quindi condite con parmigiano non ci stanno affatto male.

La tradizione vuole che questo piatto fosse il pranzo che i marinai si portavano in mare nei giorni di pesca.

Se avanza del ripieno,da noi si fa una fantastica frittata ” la frittata di ge” e si serve con fettine di salame campagnolo .

Con la torta Pasqualina,la frittata di ge e ‘ un classico del pic nic di Pasquetta.

Buon appetito a tutti.

 

 

Annunci

4 pensieri su “Anciue pin(e)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...