Pandolce della nonna

image

Dopo tante assenze, non potevo chiudere l’anno senza almeno farvi un saluto nel modo che mi è più congeniale dandovi la ricetta del pandolce della mia nonna Quanita. Nel ricco buffet che veniva allestito nell’albergo dei mie genitori per l’ultimo dell’ anno, non mancava mai il pandolce, o meglio pan duse come si chiama in Liguria. È uno dei ricchissimi pani della tradizione italiana, ogni regione ne ha uno proprio e la differenza tra loro è davvero minima. Per la sua esecuzione ogni famiglia ha i suoi riti, che soprattutto per scaramanzia, non venivano mai cambiati.

In casa nostra si iniziava a metà dicembre con la ricerca attenta e pignola degli ingredienti che dovevano essere di eccelsa qualità per non compromettere il risultato finale; i quantitativi erano ovviamente industriali poiché l’anziana della famiglia, nonché depositaria della “vera” ricetta, doveva fare pan dusi per tutti i familiari. Ma la cosa che mi affascinava maggiormente da bambina, era la preghiera che mia nonna recitava mentre con mani sapienti e veloci impastava tutta quella abbondanza. Le sue richieste erano sempre per noi, affinché il nuovo anno fosse foriero di “tanta salute e, se magari fosse possibile, anche quasi tutto ciò che desiderano, visto che sognano in grande e chiederti di assecondarli in tutto mi sembra troppo!”. Il suo cuore mentre preparava il pan duse, era pieno di gioia ed amore e questi ingredienti segreti, ma non tanto, erano quelli che davano al dolce l’inconfondibile gusto della famiglia felice.

La foto che ho pubblicato non è del pandolce della mia nonna ma quello di Mirella che come ogni anno, me ne ha fatto graditissimo dono. È ugualmente buono e gratificante perché anche il suo è fatto con amore.

U PANDUSE DE ME NONNA

  • 300 gr di farina
  • 2 uova intere
  • 120 gr di zucchero a velo
  • 120 gr di burro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un bicchierino di marsala
  • 300 gr tra: uva sultanina ( ammollata in acqua calda ) pinoli, semi di anice, cedro,arancia e zucca gialla canditi.
  • vaniglia liquida qb

ESECUZIONE

Versate sulla spianatoia la farina mischiata con lo zucchero, il lievito ed un pizzico di sale, fate la fontana al centro. Impastate con le uova, il burro, il marsala e la vaniglia liquida. Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, unite l’uva sultanina, i canditi, i semi di anice ed i pinoli e dopo aver ben infarinato la spianatoia, date al dolce la forma tonda. Mettetelo in una teglia imburrata e cuocete in forno a 160* per circa 50/55 minuti.

image

In Liguria questo dolce si trova tutto l’anno nella versione più semplice, con il nome di pane del pescatore, per le feste natalizie si impreziosisce con i canditi ed i semi di anice. Quando brinderete questa sera ricordatevi che anch’io sto alzando il calice in vostro onore, augurandovi tantissima pace, salute e prosperità!

AUGURI!

…e buon appetito!

Annunci

2 pensieri su “Pandolce della nonna

  1. Grazie per la tua ricetta di fine anno!
    E grazie non solo per questo, grazie per le mille e più ricette, per le mille e più parole, per la tua sensibilità, per la tua dolcezza!
    Io sto preparando la valigia, come sempre all’ultimo momento……domattina all’alba parto e vado per qualche giorno da mamma, là nella mia terra, tra la Romagna e le marche dove fa un freddo pazzesco e dove, ogni volta, ritrovo CASA.
    Ti auguro tutto il bene del mondo e ti leggerò al mio ritorno! Emanuela

    Liked by 1 persona

    • Emanuela cara, la tua gentilezza è davvero grande!
      Ti ringrazio per le tue parole, le tue costanti visite che mi fanno un immenso piacere, e per la benevolenza che hai nei miei riguardi
      Spero che tu sia giunta bene dalla tua mamma e ti auguro di trascorrere delle giornate in massima serenità nella tua terra!
      Auguri di cuore cara Emanuela, per un radioso 2015 !

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...