Lenticchie, cibo perfetto

image

Le lenticchie sono un cibo dalle eccezionali virtù. Nella storia, c’è chi si è venduto la primogenitura per un piatto di lenticchie. Senza arrivare a tanto, basterebbe mangiare almeno una volta alla settimana un piatto di questo portentoso legume per garantirsi una salute di ferro.

Infatti contiene moltissimo ferro, sostituisce egregiamente la carne senza nessuno degli effetti collaterali negativi che hanno i prodotti animali, in più ha un altissimo grado di digeribilità, tant’è vero che è consigliato caldamente dai pediatri per le prime minestre dello svezzamento. Insomma, bisognerebbe rivalutare le lenticchie, anche perché oltre ai succitati benefici per la salute, pare ne abbia anche per il portafoglio, infatti mangiare lenticchie a capodanno significa avere le tasche piene per tutto l’anno.

Io, appartenendo alla numerosissima schiera di coloro che dicono, non ci credo ma non si sa mai, non ho lasciato la mia tavola di fine anno senza un gustosissimo piatto di lenticchie abbinato al più che classico cotechino. Ho usato le piccoline di Castelluccio, eccellente DOP umbra che senza ammollo preventivo e  con una cottura che non va oltre la mezz’ora,  sono un veloce e ottimo piatto che viene apprezzato da chiunque ami il genere.

LENTICCHIE E COTECHINO IN UMIDO

  • 250 gr di lenticchie di Castelluccio secche
  • carota, sedano, prezzemolo, cipolla, aglio, rosmarino, salvia, tutto tritato
  • 1 piccola buccia di limone
  • 1 foglia di alloro
  • peperoncino
  • 1 barattolo di polpa pronta da 250 gr
  • 1 cucchiaio di salsa di pomodoro
  • olio evo
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • sale
  • brodo ( o acqua ) qb
  • cotechino

ESECUZIONE

Preparate un trito con tutti gli odori compresa la buccietta di limone e mettetelo in una pentola di coccio con l’olio ed il peperoncino (facoltativo).

image

Fate imbiondire, quindi unite la polpa di pomodoro, lo zucchero e la foglia di alloro e fate ben restringere la salsa. Nel frattempo mondate e lavate bene sotto l’acqua corrente le lenticchie ed unitele alla salsa, aggiungete circa 1/2 L di brodo o acqua (in questo caso unite anche un pezzettino di dado), la conserva di pomodoro e cuocete a fuoco basso per circa mezz’ora ora, facendo attenzione che non asciughino troppo, nel qual caso unite altro liquido, controllate di sale e tenete al caldo.

image

Preparate anche il cotechino: se avete un cotechino precotto, seguite le istruzioni della confezione per la cottura. Se, più saggiamente, avete optato per un prodotto fatto dal vostro macellaio di fiducia, lasciatelo in acqua fredda per una notte prima di cuocerlo, quindi punzecchiatelo in più punti con uno spiedino in legno, fasciatelo bene in un canovaccio bianco di lino o in una garza e mettetelo in pentola a pressione coprendolo completamente con acqua fredda e cuocete per circa 40 minuti dal sibilo per un cotechino di circa 1 kg a fuoco bassissimo. Quando il cotechino sarà pronto, tagliatelo a fette non troppo sottili e servitelo con le lenticchie fumanti.

Se volete cambiare contorno, potete provare con un soffice purè ed uno specchio di fonduta alla valdostana, magari condendo il tutto con inebrianti lamelle di tartufo bianco. Mamma mia, ho terminato un pantagruelico pasto da poco, ma con queste leccornie ricomincerei subito.

Non mi resta che augurarvi buon appetito e darvi un consiglio: seguite le mie ricette ma non seguite le mie azioni., sto per alzarmi e ricominciare con lenticchie e cotechino.

Annunci

Un pensiero su “Lenticchie, cibo perfetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...