Malloreddus all’italiana

imageSfogliando le edizioni degli anni ’60-’70 di quel meraviglioso giornale di cucina che era “La cucina italiana” mi sono imbattuta nella ricetta dei Malloreddus alla campidanese . Avendo in casa la materia prima cioè i Malloreddus freschi che mi ha mandato la mia amica Antonella da Olbia, ho deciso di provare la ricetta.

Mi sono subito resa conto che c’è molta incertezza in merito: tutti dicono di possedere la ricetta vera ed originale, ma non si capisce quale sia quella davvero originale, poiché ci sono centomila versioni ed ovviamente anche se per pochi elementi, tutte diverse.

Essendo io una liberale anche in cucina, ho fatto a modo mio ed ho chiamato questo meraviglioso piatto ” Malloreddus all’italiana” infatti ho usato per la sua realizzazione salsiccia di cinta senese, pomodori cuore di bue di Albenga, aglio di Vessalico, zafferano di Sardegna ed alloro del mio giardino , senza dimenticare in ultimo, un superbo Fiore sardo.

Spero, con questi azzardi, di non aver offeso nessuno, vi garantisco però che il risultato è stato eccellente.

MALLOREDDUS ALL’ ITALIANA

  • 500 gr di Malloreddus
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 salsicce
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di basilico
  • 2 foglie di alloro
  • 400 gr di passata di pomodori maturi
  • olio evo
  • Sale
  • pecorino sardo stagionato

ESECUZIONE

Sbriciolare la salsiccia  e metterla a tostare leggermente in padella dove poi verrà saltata la pasta con un po’ d’olio e lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato.

image

Appena la carne inizierà ad abbrustolirsi, unire l’alloro e la passata di pomodoro, salate, se volete pepate e fate cuocere il sugo per venti minuti.

image

Mettete l’acqua al fuoco con la bustina di zafferano, appena bollirà, salate e buttate i Malloreddus, per quelli freschi ci vogliono pochissimi minuti, per quelli secchi seguite le indicazioni della confezione.

image

Passateli nella padella con il sugo, fate insaporire bene, cospargete con basilico tritato ed abbondate con il pecorino sardo.

image

Buon Appetito

Annunci

12 pensieri su “Malloreddus all’italiana

  1. da…..italiana……. penso che la pasta sia buona in ogni modo e maniera!!!!!!!
    Allora, Tiziana….per i passatelli pesare uguale quantità di parmigiano grattugiato e di pane grattugiano(avvertenza importante: non deve essere assolutamente pangrattato fino fino, quello per impanare la carne, per capirci:io lo grattugio a casa, utilizzando rigorosamente pane toscano). mescolarli e fare la fontana, unire sale, pepe ed una grattugiatina di noce moscata, un uovo ed un cucchiaio di farina. lavorare l’impasto, fino a che diventi una “palla” piuttosto soda. A questo punto ci vorrebbe il ” ferro” per i passatelli ma, visto che ormai non lo si trova praticamente più ( io ne ho uno che ha più o meno la mia età…)si può usare lo schiacciapatate, purchè a fori non troppo sottili oppure – e vengono eccezionali- il macina carne ( sai quello che una volta si usava per fare il macinato in casa? Mamma utilizza questo!). fare dei ” vermicelli di circa 8/10 centimetri, buttarli subito nel brodo bollente, lasciare fino a che vengono a galla e……MERAVIGLIA!!!! Se l’impasto è ben fatto non solo non si ” disfano”, ma sono ancora più buoni la sera o, addirittura il giorno dopo. La tradizione vuole il brodo di carne, ma sono ottimi anche con il brodo di pesce oppure asciutto ( con un bel ragù di salsiccia in bianco, ad esempio.)
    Un grande abbraccio Emanuela

    Liked by 1 persona

  2. Guarda…non scrivo altro. Dico solo che siamo fortunate a guardare le immagini e basta.
    Se potessi mangiare tutto quello che apprezzo solo con la vista, sarei più in carne di quanto non sia già!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...