Mi hanno regalato una fagianella

image“Beata te”, direte voi!

È vero. Se non fosse perché per il cacciatore/galantuomo la cacciagione si regala solo con tutto il piumaggio! Infatti, l’impresa più ardua è stata la “pulizia” della fagianella, ma superata questa fase ho cercato la ricetta più idonea alla raffinatezza del prodotto.

image

In primis ho cercato in un vecchissimo numero della mia collezione di Cucina Italiana ed ho trovato una ricettina che mi è apparsa ottima. Allora partendo dal “fagiano alla panna” dalla signora Galizia, ho cucinato la “fagianella by me”.

FAGIANELLA BY ME

  • 1 fagianella pulita e mantenuto il fegato
  • 50 gr di burro
  • 1 cipolla
  • 70 gr di pancetta in una sola fetta
  • sale, pepe
  • olio evo
  • 1 bouquet garnì ( rosmarino, salvia, timo, alloro)
  • 30 gr di funghi secchi
  • 1 salsiccia tipo toscano
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 bicchiere di brodo
  • 1 cucchiaino di salsa di pomodoro
  • 1/2 bicchiere di latte

ESECUZIONE Fiammeggiate il fagiano, togliete la pelle e tagliatelo a tocchetti. Mettete i funghi in acqua calda a rinvenire e lasciateli così per mezz’ora. image

Spennellate i pezzi con burro fuso, salate e pepate. In una padella fate imbiondire la cipolla tritata, la pancetta a tocchetti, la salsiccia sbriciolata, il bouquet garnì ed il fegato del fagiano con un po’ d’olio evo.

imageimage

Quando la cipolla sarà stufata, e tutti gli ingredienti ben insaporiti fra loro, strizzate e tritate i funghi ed uniteli al soffritto. Unite il fagiano e fate rosolare bene da tutti i lati, quindi bagnare con il vino e fate evaporare.

image

Unite il brodo caldo nel quale avrete sciolto il concentrato di pomodoro e fate cuocere per circa 40 minuti a pentola coperta a fuoco basso avendo cura di non far mai mancare liquido nella pentola.

image

Trascorso questo tempo, levare il fagiano dalla pentola e con il mixer passate il fondo di cottura dopo aver lasciato solo qualche foglia del bouquet

image

Allungate la salsa con 1/2 bicchiere di latte tiepido, aggiungete il fagiano, fate ben insaporire e servite con un soffice purè.

image

Ottimo sarebbe usare il brodo di fagiano, rara prelibatezza di cui l’Artusi tesseva le lodi, che si può facilmente fare con la carcassa del fagiano ed i comuni odori che si usano per il brodo di manzo. Comunque anche un brodo di pollo è indicato. È anche indicatissimo servirlo con polenta fumante o addirittura a fette grigliate, la saporitissima salsa del fagiano sarà l’ingrediente perfetto per degli indimenticabili “crostoni di polenta al fagiano”.

Buon Appetito

Annunci

8 pensieri su “Mi hanno regalato una fagianella

  1. Anche io ho un archivio-ricette de “La cucina Italiana”. Pensa che coincidenza, a noi ieri, un cacciatore poco gentiluomo ha lasciato una lepre “in pelo”. Stasera il consorte l’ha scuoiata, ma ha sottolineato che non è una pratica medica! Ho dei fagiani nel congelatore (puliti) la tua ricetta è da provare!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...