Montserrat: rifugio di pace e tranquillità

DSC_0477

Montserrat è una tranquilla isola che sorge al margine delle placche tettoniche atlantica e caraibica.

DSC_0499

Il nome le fu dato da Cristoforo Colombo in onore dell’abbazia che sorge nei pressi di Barcellona, in seguito la comunità irlandese che abitava l’isola, le dette il suggestivo soprannome di “Isola di smeraldo”.

DSC_0509

Anche qui vige la regola caraibica: vita tranquilla, cibo sano e relax, divertimento e snorkeling, che grazie alla barriera corallina, ci permette di immergerci in paradisi marini assolutamente unici.

DSC_0496

La ricetta di oggi non riguarderà il pranzo consumato sul’ isola, sempre a base di grigliate, ma saranno ottimi garganelli alle vongole con pesto di pistacchi che lo chef ci ha preparato espressi per la cena che ci attendeva in nave al rientro.

DSC_0537

Grazie a chi mi ha gentilmente concesso la ricetta!

DSC_0538

GARGANELLI ALLE VONGOLE CON PESTO DI PISTACCHI DI BRONTE

  • 350 gr di  garganelli freschi
  • un sacchetto di vongole veraci ben pulite
  • olio evo qb
  • 1 spicchio d’ aglio

Pesto di pistacchi

  • 150 gr di pistacchi di Bronte sbucciati
  • 50 gr di pinoli
  • 50 gr di noci sgusciate e sbucciate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 10 foglie di basilico
  • olio evo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepeDSC_0534

ESECUZIONE

Portate a bollore l’acqua per i garganelli senza eccedere nella salatura.

Mettete le vongole ben pulite e spurgate in una padella dove sarà possibile saltare i garganelli. Aggiungete l’aglio, mezzo peperoncino ed un filo d’olio. Coprite la pentola e fate andare a fiamma alta per 2 o 3 minuti, sino a quando le vongole si saranno aperte.

Mettete tutti gli ingredienti per il pesto nel bicchiere del mixer e frullate sino ad ottenere una consistenza abbastanza cremosa.

Levate dal guscio buona parte delle vongole, tenendole da parte alcune solo per decorare il piatto.

Scolate i garganelli piuttosto al dente e terminate la cottura nella padella delle vongole con l’acqua che si sarà formata.

Quando la pasta sarà cotta e l’acqua un po’ consumata, unite fuori dal fuoco il pesto di pistacchi e mantecate il tutto molto bene.

Terminate il piatto con una generosa spolverata di parmigiano.

DSC_0539

Il vero pesto di pasticchi non prevede l’uso dei pinoli e  delle noci, ma vi garantisco che danno un tocco davvero speciale. Se preferite potete omettere anche l’aglio, il pesto risulterà più delicato.

So bene che suona come un’eresia il parmigiano con le vongole, ma mi permetto di insistere, vedrete, resterete colpiti! Il peperoncino poi conferisce al piatto quel giusto “friccicore” che ai Caraibi non deve assolutamente mancare, ma forse non deve mancare in qualsiasi posto ci si trovi.

Buon Appetito!

Annunci

2 pensieri su “Montserrat: rifugio di pace e tranquillità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...