E la febbre sale

image

Siamo alle porte del 2 luglio, giorno del Palio di luglio.

L’atmosfera che si vive in questi giorni non è narrabile, bisogna viverla, vivere Siena per comprendere l’intensità ed il pathos della Festa!

image

Io, da non senese di nascita, mi metto in un angolino e con animo ed occhi sempre vogliosi di comprendere qualcosa in più mi lascio abbracciare da questa atmosfera che fa diventare i senesi un popolo che racchiude in se  le mille sfaccettature della loro città.

image

Si potrebbe dire che nei giorni del Palio (il palio a dirla giusta é tutto l’anno per un senese) Siena diventa i suoi figli  in una magnifica e magica trasfigurazione che solo qui può esistere.

image

Non smetterei mai di parlare di questo evento stupefacente che non ha assolutamente nulla a che fare con rievocazioni o folklore, ma é un sentimento che si concretizza e si eleva ad altezze davvero superiori.

Ho imparato con gli anni a non fare mai considerazioni personali sul palio, so che sarebbero sbagliate, ma a viverlo da incantata spettatrice e ad amarlo per la sua vera essenza, la festa di tutta la città e dei senesi.

…Aiaiaiai, mi sto perdendo e per tornare alla realtà posterò un dolcetto semplice e veloce che, per tradizione scaramantica come fossi una vera senese, preparo per la colazione dei giorni del Palio.

CLAUFOUTIS ALLA FRUTTA ESTIVA

  • 500 gr di frutta estiva: pesche bianche, ciliegie, albicocche
  • 30 gr di burro
  • 25 gr di zucchero di canna
  • 3 uova
  • 100 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • Essenza di vaniglia
  • 200 ml di panna ( o latte intero )
  • 1 bicchierino di rum ambrato
  • Un pizzico di sale

ESECUZIONE

Per prima cosa, imburrate una pirofila tonda.

image

E disponetevi la frutta tagliata, pulita e sbucciata e le ciliegie denocciolate.

image

Quindi cospargete con un cucchiaio di zucchero di canna.

image

Montate le uova intere con lo zucchero sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

image

Aggiungete l’essenza di vaniglia un pizzico di sale e la farina setacciata.

image

Incorporate bene ed aggiungete il latte ed il rum. Preriscaldate il forno a 180*. Mettete il composto di uova sulla frutta.image

E cuocete per circa 45 minuti sino a quando la superficie sarà dorata.

image

Servite tiepida dopo aver spolverizzato con zucchero a velo; È ottimo servito con una pallina di gelato alla vaniglia.image

Questo è un delizioso dolce francese che solitamente si prepara con le prugne ma anche questa versione riveduta e corretta  è davvero squisita!

Buon Appetito

Annunci

2 pensieri su “E la febbre sale

  1. sono davanti alla tv, al palio. Mio suocero, il nonno ” Cortigiani” era della Selva, sua sorella della Torre. Io mi commuovo guardando il Palio, perchè l’anno prima di morire riuscì a vederla vincere, lei, che era la nonna del Palio! E non scorderò MAI la sua felicità.
    ti abbraccio . A dopo il Palio.
    Emanuela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...