Douceur quotidiane

image“Doucer quotidienne” significa, in italiano, “dolcezze quotidiane” ed è la frase con la quale mi accoglieva Celine, la proprietaria di una     Boulangerie a Cannes dove andavo ogni mattina a prendere una sorta di piccolo strudel alle mele del quale , ancora oggi, il solo ricordo, mi fa ricordare tutta la sua bontà

Sfogliando uno tra le mie migliaia di giornali di cucina gelosamente conservati nei circa quarant’anni di matrimonio (ssssssstt! Non fate commenti altrimenti vi sente mio marito e fa un falò!), mi sono imbattuta in sfiziosi dolcetti alla mela che mi ricordavano moltissimo quelli di Celine e allora sul dolcissimo fil rouge dei ricordi ho confezionato queste ” rose alle mele” che, anche se non proprio uguali mi hanno procurato una grande soddisfazione!

ROSE ALLE MELE

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 3 mele
  • confettura di prugne
  • 1 limone
  • 1/2 bicchierino di rum aromatico
  • 1/2 cucchiaino di radice di zenzero grattugiata
  • 100 gr di zucchero di canna
  • zucchero a velo

Pulite le mele, levate il torsolo, tagliatele a metà e quindi ottenete delle fettine sottili.

Mettetele a macerare per circa 15 minuti con il limone spremuto, la buccia grattugiata, lo zenzero, il rum e lo zucchero.

image

Nel frattempo preparate i fogli di pasta sfoglia tirandoli un po’ con il mattarello e rendendoli rettangolari più che vi riesce.

A questo punto fate un caramello con il liquido di macerazione delle mele e, appena sarà pronto, aggiungete le fettine di mela e fate insaporire.image

Tagliate la pasta sfoglia a strisce di circa 5 cm di spessore e spennellate ogni striscia con la marmellata image

Adagiatevi le mele caramellate sovrapponendole leggermente, in modo che la parte convessa strabordi dalla striscia.image

Ripiegate la restante parte di striscia sulle mele ed arrotolate su se stesse partendo dalla estremità più stretta : formerete così la rosa.image

Rivestite la teglia con carta forno , adagiatevi le roselline, spolverizzate con zucchero ed infornate a 180* per 30 minuti ed ancora 5 minuti a 240*

servite tiepide dopo aver spolverizzato con zucchero a velo.

image

Se come a me vi avanza la sfoglia e non avete più mele, spalmatela abbondantemente di marmellata, unite un po di zucchero di canna e buccia di limone grattugiata, imagearrotolate a tagliate come fossero fettuccine.image

infornate a 180* per 15 minuti: ottime!

Buon Appetito

Annunci

13 pensieri su “Douceur quotidiane

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...