la pesca della vigna

IMG_4713

Conoscete la pesca della vigna?

Si tratta di una antica varietà di pesche che mantiene ancora un intenso profumo ed un sapore che ricorda la frutta di una volta.

Il suo nome deriva dal fatto che veniva coltivata nei filari di uva e serviva, poiché maturava alla fine di agosto primi di settembre, ad alleviare la sete dei contadini impegnati nella vendemmia , poiché essendo ricca di succo saporito era un vero corroborante contro la fatica

Ho avuto la fortuna di ricevere in regalo  dalla mia amica Sonia un’intera cassetta di queste prelibatezze ed ho subito  pensato di preparare una scorta di marmellata che, sono certa, quest’inverno, sarà contesa da tutta la famiglia!

MARMELLATA DI PESCHE DELLA VIGNA

  • 1 kg di pesche della vigna
  • 1\2 kg di zucchero di canna
  • 1 bustina di fruttare 2:1

ESECUZIONE

Sbucciate le pesche e tagliatele a tocchi pesando 1 kg di polpa

IMG_4714

Mettete quindi le pesche in una pentola alta e capiente

IMG_4715

Mischiate la bustina con lo zucchero ed aggiungete il tutto, a freddo, alle pesche

IMG_4717

Portate a bollore

IMG_4718

Passate la marmellata con il mixer sino ad ottenere la consistenza che più vi piace.

IMG_4719

Quando raggiungerà il bollore fate sobbollire per 3 minuti come suggerisce la confezione del fruttapec; nel frattempo sterilizzate i barattoli nel modo che desiderate ( io li lavo prima in lavastoviglie quindi li metto nel microonde con dentro 2 dita d’acqua e li faccio andare per circa 4 minuti; quindi li svuoto dall’acqua e li capovolgo su un canovaccio pulito per farli asciugare )

IMG_4721

Quando i vasetti saranno asciutti, con l’aiuto di un imbuto dalla bocca larga,

IMG_4720

invaso  la marmellata sino ad esaurimento

IMG_4722

Metto il tappo, che dovrà essere rigorosamente nuovo e sterile

IMG_4723

metto quindi i barattoli capovolti per far si che si formi il sottovuoto indispensabile per la conservazione della marmellata. La marmellata sarà subito pronta per il consumo, ma, se ce la fate, conservatela per il lungo inverno, sarà come racchiudere in vasetto un po’ d’estate.

IMG_4724

…e non ho finito perché oltre alle pesche della vigna, Sonia mi ha dato anche delle meravigliose prugne, quindi, la produzione continua!!!

IMG_4725

Annunci

5 pensieri su “la pesca della vigna

  1. Ciao Laura !
    Si ho fatto parecchie volte la marmellata di limoni, mi piace moltissimo con i formaggi stagionati
    L’unico problema è che bisogna avere la certezza che non siano trattati…qui ad Albenga ho un albero in giardino quindi la preparo in assoluta tranquillità I
    un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...