Il coniglio della nonna

Tanti anni fa partecipai alla Prova del cuoco. Fu un’esperienza davvero indimenticabile, per questo decisi che come regalo di compleanno mi sarebbe piaciuto andare a trovare i cuochi con i quali mi ero trovata più in sintonia

Così feci ! La meta era la costiera amalfitana ed il primo cuoco che incontrai fu Renatone nel suo ristorante ” Punta Rossa ” alle porte di Roma, dove mangiammo una frittura davvero con i fiocchi e contro fiocchi!

Il viaggio prosegui’ e la tappa successiva fu Minori dove il favoloso Sal de Riso ha la sua meravigliosa pasticceria

Da Sal assaggiai la strepitosa ” delizia al limone” dolce di una bontà superlativa!

Fu davvero molto bello come viaggio, anche perché ricordare quella bellissima esperienza, mi fece davvero piacere

Tra i piatti che presentai in trasmissione, uno di quelli che ebbe più successo fu il coniglio alla ligure che faceva la mia nonna ed è proprio la ricetta che vi proporrò oggi 😋

Per farlo io uso la famosa ” pentola conigliera” come usava la mia nonna ! Purtroppo la sua non l’ho più, ma sono riuscita a trovarla da un caratteristico negozio dell’entroterra di Imperia

Comunque, tranquilli, se non avete la conigliera di alluminio, viene benissimo nella ” pignatta” di terracotta o, cosa più moderna, con la pentola a pressione…insomma, il coniglio così e’ buono sempre 😜

IL CONIGLIO DELLA NONNA

  • 1 coniglio fatto a pezzi di circa 1 kg ( conservate la testa per fare il brodo e le interiora con cui potrete fare dei crostini )
  • 1cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano 1 spicchio d’aglio
  • Salvia, rosmarino, alloro
  • Pinoli
  • 1bicchiere di vino bianco (Pigato)
  • Brodo di coniglio per portare a cottura
  • Olive taggiasche
  • Sale pepe
  • Olio evo ligure
  • ESECUZIONE
  • Preparate con la testa del coniglio e gli odori necessari il brodo che vi servirà per terminare la cottura
  • Tritate tutti gli odori e metteteli a soffriggere con olio evo preferibilmente ligure perché essendo molto delicato ha un sapore che si adatta perfettamente con le carni bianche
  • Quando saranno ben rosolati, aggiungere i pinoli e i pezzi di coniglio
  • Sfumare con il vino bianco e lasciatelo ben evaporare

    Quando i pezzi di coniglio avranno preso colore coprite con il brodo che avrete preparato in precedenza, se serve aggiungete un po’ di sale e di pepe e 1 foglia di alloro

    Mettete il coperchio e fate cuocere per circa mezz’ora a fuoco basso controllando sempre che ci sia sempre brodo; trascorso questo tempo, unite le olive taggiasche e fate andare ancora per circa 10 minuti

    Servite questo favoloso coniglio con un soffice pure’ di patate e, se non volete farvi mancare proprio nulla, come primo piatto fate come faceva la nonna: tagliolini ( tajarin) conditi con sugo di coniglio!!

    Non ve ne pentirete 😋

    Buon appetito

    Annunci

    4 pensieri su “Il coniglio della nonna

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google photo

    Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...