Conoscete i LAGACCIO?

img_2963

I LAGACCI o BISCOTTI DEL LAGACCIO, sono biscotti da colazione tipici genovesi, molto simili alle fette biscottate, l’unica differenza sta nel leggero sentore di anice o di semi di finocchio che li fa davvero unici.

img_2961

Sono stati “sfornati” per la prima volta nel 1539 da un pasticcere del quartiere di San Teodoro sulle alture genovesi chiamato anche Lagaccio , dopo che Andrea Doria fece costruire nella zona, un bacino artificiale per la raccolta delle acque piovane, che i genovesi battezzarono subito “u lagassu” il lagaccio appunto.

All’origine furono pensate come “biscotti da barca” cioè come biscotti che potevano resistere per lunghi periodi senza alterare la loro qualità, per questo adatti ad essere portati in mare dai marinai nei lunghi periodi di pesca.

Per me i LAGACCIO sono stati i biscotti dell’ infanzia, molte volte la sera mi capitava di cenare con un bel tazzone di latte fumante nel quale inzuppavo i miei adorati biscotti rinunciando molto volentieri alle sane ma noiose, questo era il mio pensiero del tempo, minestre della nonna!

img_2962

Al tempo non c’era l’abitudine di confezionarli in casa, poiché tutti i fornai li avevano nella loro produzione, in più, a quell’epoca, iniziarono a produrli anche a livello industriale; i miei preferiti erano in una confezione azzurra e si chiamavano “DELFINO” ma amavo moltissimo anche i “PANARELLO”ed i “GRONDONA” che ancora oggi si trovano in commercio.

Sulla scia di questi dolcissimi ricordi mi sono voluta cimentare con la loro preparazione, anche se pensavo che fosse un’impresa assai ardua!

Nulla di più sbagliato,  con la disponibilità dei moderni “aiutacuoca” cioè con la macchina del pane o la planetaria o il BIMBY, il gioco è semplicissimo ed il risultato davvero da sogno!

I LAGACCIO O BISCOTTI DEL LAGACCIO

  • 500 gr di farina Petra 5 ( o farina manitoba)
  • 150 gr di lievito madre appena rinfrescato
  • 150 gr di di acqua tiepida
  • 130 gr di zucchero
  • 70 gr di burro ( fuso e raffreddato)
  • 1 fialetta di aroma di anice
  • 1 fialetta di aroma di rum
  • la buccia grattugiata di 1 arancia
  • 1 cucchiaino di miele
  • un pizzico di sale

ESECUZIONE

Sciogliete il lievito madre nell’acqua tiepida con il miele ; appena sarà sciolto mettete tutti gli ingredienti nella macchina del pane , aggiungendo il pizzico di sale quando la macchina avrà iniziato ad impastare; fate andare con il programma “impasto” e, appena terminato il ciclo, rimettete nuovamente in funzione per rimpastare nuovamente

img_2944

Fatto ciò, dividete l’impasto in 3 parti e formate dei filoncini che metterete sulla placca del forno foderata con carta forno e farete lievitare dentro al forno spento per tutta la notte

img_2945

La mattina successiva accendete il forno a 180° per circa 30 minuti a forno ventilato

1b2e3e68-37dc-4d89-8b59-581520602a21

A cottura avvenuta, fate raffreddare benissimo sulla gratella img_2947

quindi quando saranno assolutamente freddi, tagliateli a fette dello spessore di circa 1,5 cm

img_2946

Mettete quindi le fette a biscottare in forno

img_2958

sino a quando si saranno seccate, ci vorranno circa 15 minuti a 180° ………e tantissima attenzione per evitare …

img_2959

questo, ma ottenendo ………

img_2962

queste bontà! Per la cronaca però, devo dire, ho mangiato anche quelle un po’ tropo cotte e mi sono piaciute ugualmente!

Buon Appetito

img_2961

Annunci

RICORDI D’INFANZIA

image

Quando arriva il mese di Febbraio il mio cuore corre all’infanzia, alle chiassose e meravigliose feste in casa di nonna Francesca con i miei cugini

cropped-tiziana-13.jpeg

Ci riuniva tutti, eravamo in 8  più o meno coetanei, ognuno di noi felice nel proprio costume carnascialesco di interpretare un personaggio che, nei nostri sogni di bambini, era il massimo che si poteva desiderare!

La principessa e la ballerina spagnola, si misuravano con Zorro ed il cow boy, attorno a immensi vassoi di bugie (o cenci, crostoni, frappe, chiacchiere , chiamateli come volete sono sempre la stessa cosa) litigando, sempre amorevolmente, per accaparrarsi il pezzo più grosso !

img_2829

Proprio la ricetta delle bugie di nonna Francesca è quella che ho pubblicato nel mio libro, e ieri, preparandole per Agata e la sua amichetta, ho rivissuto momenti di gioia intensa . Certi sentimenti a volte si assopiscono nell’animo, però  tornano sempre con improvvisa e meravigliosa potenza per continuare a farci sognare e mantenerci un po’ bambini

img_2827

LE BUGIE DI NONNA FRANCESCA (” In cucina da nonna Titti “pag 128)

  • 500 gr di farina 0
  • 2 uova
  • 100 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • aroma di vaniglia
  • 30 gr di burro
  • succo di 1 arancia
  • la buccia grattugiata di 1 arancia e di 1 limone
  • 1 bicchierino di marsala
  • olio per friggere
  • zucchero a velo

ESECUZIONE

Mettete sulla spianatoia la farina setacciata, lo zucchero, le bucce grattugiate degli agrumi

img_2816

Aggiungete il resto degli ingredienti ricordando che il burro dovrà essere ” a pomata” cioè molto morbido ma non fuso

img_2817

Lavorate molto bene e formate una palla che farete riposare in frigo per circa un’ora

img_2818

Trascorso questo tempo stendete la pasta con il matterello sino a raggiungere lo spessore desiderato

img_2820

Tagliate con la rotella la pasta a strisce oppure dandole la forma che desiderate

img_2821

Friggete quindi le bugie in abbondante olio di semi ( io lo faccio con la friggitrice così sono certa che l’olio non bruci)

img_2823

Fatele ben asciugare dall’olio

img_2824

Quindi mettetele in un cestino e man mano che friggete, cospargetele con lo zucchero a velo

img_2825

Terminata la frittura, servite tiepide per la gioia di tutta la famiglia ….ed oltre!

img_2828

Che il Carnevale abbia inizio!

Buon Appetito

oggi tutto è inadeguato

Si, oggi tutto è inadeguato, le notizie che arrivano attraverso i media, ci fanno accapponare la pelle e sentirci  inutili e vacui

Però, come si dice “the show must go on ” allora andiamo avanti con la vita di sempre imbastita di tante piccole e semplici cose quotidiane.

Fra queste,  una che ci piace e ci rilassa, è la cucina; magari dolce e confortevole come necessita in questi giorni

Allora andiamo con dolcini agli agrumi facilissimi e velocissimi perfetti da gustare con una fumante tazza di the agli agrumi

img_2535

BISCOTTINI AGLI AGRUMI

  • 3 Agrumi non trattati a scelta:arancia, limone, lime, mandarino ecc
  • 200 gr di nocciole
  • 200 gr di zucchero a velo
  • 80 gr di farina
  • 80 gr di burro
  • 4 albumi
  • un pizzico di sale

ESECUZIONE

Mettete in una terrina le nocciole pelate e tritate finemente, aggiungete lo zucchero e le bucce degli agrumi scelti,  la farina setacciata ed il burro fusoimg_2529Rimescolate accuratamente, quindi incorporate gli albumi montati a neve ben ferma insieme con il sale

img_2530

Mescolate molto bene sollevando il composto dal basso verso l’alto img_2531

Raccogliete il composto in una tasca da pasticceria munita di bocchetta liscia e, premendo leggermente , formate sulla placca del forno rivestita co carta forno, tanti mucchietti di pasta ben distanziati fra loro

img_2532

Mettete i dolcetti in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti o sino a quando risulteranno appena dorati.

Lasciateli raffreddare completamente prima di levarli dalla teglia

img_2533

Buon Appetito

P.s.domani continuerò con le dolci frivolezze…..vi aspetto!

Petite douceur

img_1999Il martedì è il giorno che dedico a me stessa !

image

La mattina vado in piscina dove mi rilasso anche chiacchierando con le amiche con le quali scambio ricette e consigli, poi, nel pomeriggio, dopo un veloce pranzo, mi ritrovo con ” le amiche del tea”e qui si che c’è la vera magia del martedì!

image

Ci incontriamo, parliamo dei ” massimi sistemi” e ci ristoriamo con degli ottimi e profumatissimi tea che Giovanna, la padrona di casa ci fa’ trovare fumanti.

image

A noi spetta l’onere e l’onore di preparare i dolcini di accompagnamento; oggi, avendo poco tempo a disposizione, sono ricorsa alla pasta sfoglia già pronta ed ho preparato queste petite douceur

VENTAGLINI DI PASTA SFOGLIA FARCITI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 30 gr di burro
  • gocce di cioccolato fondente
  • gocce di cioccolato bianco
  • zucchero di canna

ESECUZIONE

Srotolate la pasta sfoglia e appiattitela leggermente

img_2227

Fondete il burro e spalmatelo sulla sfoglia aiutandovi con un pennello

img_2228

Mettete un po’ di zucchero di canna

img_2229

Unite anche le gocce di cioccolato

img_2230

Arrotolate la pasta così farcita da una parte e dall’altra, spennellando con il burro fuso ogni piega

img_2231

Formate un rotolo che in sezione dovrà presentarsi come nella foto

img_2232

Con un coltello ben affilato tagliate a rondelle di circa 2 cm di spessore

img_2233

Posizionate i ventaglini sulla leccarda del forno ben distanziati

img_2234

Continuate disponendo così tutte le fettine

img_2235

Aggiungete un fiocco di burro su ogni ventaglietto

img_2236

Cuocete in forno statico preriscaldato a 170* per 15 minuti

P.S. non fatevi prendere da un’alzata di ingegno come ho fatto io che, per voler ben caramellare, ho dato 5 minuti di grill e questo è il risultato
image

Pazienza, speriamo che le mie amiche apprezzino comunque.

Buon Appetito

Incucinada……Patrizia

img_2179

Questa e’ l’ottima zucca gialla che avevo qualche giorno fa.

Buona, era indiscutibilmente buona, ma anche davvero tanta, allora per la serie non si spreca nulla, in parte l’ho congelata

img_2185

In questo periodo, però, sto riempiendo il congelatore con tutto ciò che occorre per allestire i pranzi delle feste, allora urge il consumo della zucca.

In mio aiuto questa mattina è venuta la mia amica Patrizia che mi ha ” passato ” questa stuzzicante ricetta che, per la prima volta, oggi provo con voi

BISCOTTINI  ALLA ZUCCA ( by Patrizia)

  • 180 gr di zucca gialla cotta
  • 200 gr di farina tipo 2
  • 100 gr di fecola di patate
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 80 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 100 gr di burro
  • la buccia grattugiata di un limone e di un’ arancia
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo
  • scaglie di di cioccolato fondente

ESECUZIONE

montare lo zucchero con il burro

img_2190

Aggiungere l’uovo

img_2191

Ed unire anche la zucca cotta nel microonde e schiacciata con la forchetta

img_2192

Mischiare bene nel mixer tutti gli ingredienti comprese la farina e la fecola, le bucce grattugiate degli agrumi, il lievito e montate il composto

img_2193

Aggiungete la farina di mandorle ( se preferite potete utilizzare la farina di nocciole, ci sta ugualmente bene) e mischiate

img_2194

Amalgamate tutti gli ingredienti e mettete in frigo per 1 ora; trascorso questo tempo togliete dal frigo

imageCon  le mani leggermente bagnate ed uiutandovi con 2 cucchiaini

img_2198 formate delle palline grandi come una noce; tagliate a scaglie i quadrotti di cioccolato

img_2197

E mettete dentro ad ogni dolcetto un pezzetto di cioccolato

img_2199Preparate la leccarda del forno cospargendola  di zucchero a velo

image

Accendete il forno a 180*; mettete i dolcini abbastanza distanziati fra loro sulla leccarda

img_2200

Cuocete per 15 minuti; trascorso questo tempo fate raffreddare e cospargete con zucchero a velo.

img_2201

Brava Patrizia, ottima ricetta!

Buon Appetito

 

Nonna, coccodolciamoci !

img_2187

Con questo neologismo creato ad hoc da Agata per dirmi di cucinare un dolce portatore di coccole, è iniziato il nostro freddo e piovoso pomeriggio in cucina

img_1813

Un po’ per gioco un po’ per farsi cullare dalla piacevolissima scia dei ricordi, ho ricercato il vecchio quaderno  dove trascrivevo  i dolcetti che la carissima Maria, indimenticabile amica dei nostri  primi anni in Toscana, era solita portarmi ogni volta che mi veniva a trovare

img_1863

 

Così, sfogliando, raccontando e ridendo, la nostra golosità ci ha fatto scegliere dei comunissimi biscotti ai cornflakes che con un piccolo accorgimento suggerito da Maria, sono diventati unici e  squisiti

img_1307

BRUTTI E BUONI DI MARIA

  • 200 gr di farina 0
  • 100 gr di farina di nocciole
  • 3 uova intere
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 180 gr di burro
  •  mandorle in scaglie
  • 50 gr di gocce di cioccolato
  • buccia grattugiata di un limone
  • 1/2 bustina di lievito per dolci ( che Maria chiamava ” presina”)
  •  Kellogg’s cornflakes al cioccolato q.b.

ESECUZIONE

mettete nel robot da cucina le uova intere con lo zucchero e montate molto bene

img_2096

Appena si sarà ottenuto un composto spumoso, unire il burro ammorbidito e montare ancora

img_2097

Aggiungete le farine, la buccia di limone, la “presina”e impastare

img_2098

Il composto risulterà molto morbido

img_2099Aggiungete le mandorle e le gocce di cioccolato, quindi preparate i cornflakes in un vassoio, prendete con un cucchiaio piccolo un quantitativo di composto pari ad una noce ( vi consiglio di bagnare il cucchiaio per facilitarvi il compito), infarinatele nei cornflakes e mettete le palline ottenute sulla placca del forno rivestita con carta forno o con un tappetino di silicone
img_2100

Preriscaldate il forno a 200*e, dopo aver abbassato a 180*, infornate i brutti e buoni per circa 20 minuti

img_2101

Trascorso questo tempo, fate raffreddare i biscotti sulla teglia e cospargeteli con zucchero a velo

img_2106

Sono ottimi in tutte le circostante ma ” coccodolciandosi” con i nostri pulcini, diventano ineguagliabili!
img_2105

Buon Appetito

Ed arrivò l’estrattore

image

Al giorno d’oggi pare che se non possiedi un estrattore tu non sia veramente nessuno!

Sino a ieri siamo sopravvissuti con le nostre semplici centrifughe casalinghe con le quali preparavamo concentrati di frutta per i nostri figli e nipoti e ci sembrava che fossero davvero una bella novità.

Oggi no, tutto quello che era non conta più e, per essere alla page, devi possedere un estrattore, se no, mi spiace, ma sei assolutamente outsider!!

Ormai mi conoscete e sapete benissimo che non so restare indifferente ai richiami delle novità in cucina , allora superando i ” mugugni ” di mio marito…..” Mi sono accattata o estrattore!!”

image

Bello, imponente ( occupa un sacco di spazio!!) per niente pratico, è diventato il re della mia cucina!

Tutte le mattine ci toccano i beveroni con ogni sorta di frutta e verdura, più o meno gradevoli di sapori ma, dicono, tanto sani

image

Il problema però, per una ligure come me sempre attenta all’economia domestica, è il grande, immenso, infinito scarto che il super attrezzo ha : a fronte di 1 kg di frutta, 700 gr sono di scarto! Cosa assolutamente impossibile da accettare.

image

Allora pensa che ti pensa ….e magari ti ripensa, ho escogitato dei dolcetti alla frutta che hanno trovato il consenso di Agata, cosa non da poco direi , visto che i bambini purtroppo non sono molto entusiasta della frutta, e che in questi giorni di caldo davvero infernale sono ottimi serviti tiepidi con gelato alla vaniglia!

Provare per credere!

DOLCETTI ALLA FRUTTA DI TITTI

  • 700 gr di polpa di frutta fresca a vostro gusto
  • 200 gr di zucchero
  • 200 gr di farina
  • 3 uova
  • 1 vasetto di yogurt naturale
  • la buccia di un limone grattugiata
  • 50 gr di cioccolato fondente
  • il succo di 1 limone
  • Radice di zenzero grattugiata
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

ESECUZIONE

Frullate la polpa della frutta, unite il succo del limone e la radice dello zenzero e lasciate un po’ in fusione ( se anche voi siete casalinghe supertecnologiche usate la polpa di scarto del l’estrattore)

image

A parte montate  con le fruste elettriche le uova con lo zucchero quindi unite la buccia del limone, la farina e lo yogurt sino ad avere un impasto liscio e ben montato

image

Aggiungete a questo punto la polpa di frutta

image

Riducete il cioccolato a scaglie aiutandovi con un coltello

image

Ed unite anch’esso al composto

image

Aggiungete il lievito ed amalgamate molto bene.

Imburrate ed infarinate una teglia rettangolare , versatevi l’impasto ed infornate a 180* per 60 minuti

image

Trascorso questo tempo lasciate intiepidire quindi tagliate il dolce a quadratini

image

Rimetteteli in forno per altri 10 minuti a  200*, fate intiepidire e servite con gelato alla vaniglia, con crema inglese ben fredda oppure con panna montata dopo aver ben cosparso i dolcetti di zucchero a velo!

image

Buon appetito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

…….e un anno se ne va!

imageAnche se a guardare il tempo non si direbbe, la stagione fredda è davvero finita.

image

Con l’inverno terminano, o meglio, si chiudono, tutte gli impegni che mi hanno mantenuto ” in forma” da settembre ad oggi facendomi somigliare ad un folletto pazzo che cercava di barcamenarsi tra mille attività!!!!

image

 

Con il saggio di ieri sera si sono conclusi anche gli impegni di Agata, fatta eccezione per un’ ultima lezione di laboratorio creativo di cucito, per cui,  per i pochi giorni che ci separano dalla partenza per il mare dove  ovviamente, ricomincerà il mio ritmo frenetico, posso pensare un po’ al relax laborioso che mi piace tanto!!!

image

Bando alle divagazioni, oggi ci sarà la giornata conclusiva ad “Università 2000”, un circolo culturale del quale faccio parte con un gruppo di amiche dove si trascorrono piacevoli pomeriggi tra interessanti conferenze, proiezioni di film, sui quali facciamo animati dibattiti sempre molto produttivi e, ovviamente, il gioco del burraco che, alla faccia della cultura, devo dire è il nostro appuntamento preferito!

image

Per salutarci e darci appuntamento al prossimo settembre si è deciso di preparare un piccolo buffet per il quale ho pensato di preparare dei biscottini alla tripla farina che ho preso dal famoso quaderno della mia nonna e che hanno sempre avuto grande consenso…….speriamo che ciò accada anche questa sera!

image

BISCOTTI ALLE TRE FARINE

  • 125 gr di farina 0
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 50 di farina di nocciole
  • 1 tuorlo
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di burro
  • 1/2 bicchierino di rum

ESECUZIONE

Mischiate accuratamente le 3 farine con lo zucchero e mettete il composto sulla spianatoia facendo la fontana al centro dove posizionerete il burro ben ammorbidito e tutti gli altri ingredienti e lavorate pochissimo con le mani

image

Quando tutto sarà amalgamato mettetelo il una terrina coperta con la pellicola e lasciatelo in frigo almeno per 30 minuti

image

Trascorso questo tempo, mettete la frolla sulla spianatoia leggermente infarinata, ricoprite con un foglio di carta forno e con l’aiuto del mattarello, spianate la pasta sino all’altezza desiderata

image

Date ai biscotti la forma desiderata

image metteteli sulla leccarda del forno ricoperta con la carta forno e cuocete per 15 minuti a forno ventilato a 160*-180*

image

Quando saranno tiepidi spolverateli con zucchero a velo e serviteli con un the ai frutti di bosco.

image

Se avete il robot da cucina potete fare la frolla impastando tutti gli ingredienti insieme con la modalità a scatti per pochi secondi

image

Se avete i fogli di silicone potete usarli direttamente per spianare e come teglia, così non rischierete di rovinare la forma dei biscotti quando li metterete in teglia per cuocere

Buon Appetito

Dolcetti da…meditazione

image

La ricettina di oggi ha origini antichissime, si tratta dei biscottini al vino rosso che, a seconda della zona da cui provengono, cambiano nome: ciambelline, torcelli, biscottini, tronchetti per finire con le ‘mbriachelle, come vengono chiamati nel Lazio.

Va da se che sono tipici delle regioni dove si producono i grandi vini italiani, poiché proprio il vino ne è l’ingrediente principale.

La loro fine, è chiaro, è inzuppati nel vino stesso, ma non crediate che disdegnino il caffè o il the : sono comunque ottimi!

Attenzione però, danno dipendenza!!!!!! La famiglia non riuscirà più a farne a meno e voi sarete condannati alla produzione intensiva!

CIAMBELLINI AL VINO ROSSO

  • 400 gr di farina semi integrale
  • 125 ml di vino rosso
  • 125 ml di olio evo
  • 180 gr di zucchero di canna + 3 cucchiai
  • 1 cucchiaio di sambuca ( facoltativo)
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato

ESECUZIONE

Mescolate in una terrina di vetro, tutti gli ingredienti liquidi più lo zucchero ( lasciando da parte i 3 cucchiai) e il bicarbonato

image

Aggiungete quindi, a poco a poco, la farina e cominciate ad amalgamare

image

Alla fine l’ impasto dovrà risultare liscio ed omogeneo ma non appiccicoso

image

Fate riposare l’impasto per circa 1 ora a temperatura ambiente, quindi formate tanti rotolini lunghi circa 8 cm che chiuderete ad anello

image

Bagnate leggermente la superficie dei biscottini e quindi passateli nello zucchero avanzato

image

Disponete i ciambellini sulla leccarda del forno con la parte zuccherata rivolta verso l’alto

image

Cuocete in forno preriscaldato a 180* per 20 minuti

image

……ricordatevi di farli freddare prima di assaggiarli……se ci riuscite!

image

Buon Appetito

 

I biscotti di Mose’

imagesono una nonna vintage e non sopporto vedere la mia nipotina imbambolata davanti all’apparecchio televisivo!

Cerco di inventarle nere per interessarla e quindi a farle trascorrere un po’ di tempo  in qualcosa di creativo.

Ho trovato in città una bellissima merceria che insegna ai bambini a fare le decorazioni natalizie e, mentendo sulla sua vera età, l’ho iscritta per il lunedì ma , ahimè, il giovedì rimane scoperto e allora mi sono armata del manuale di nonna papera ed abbiamo dedicato questo giorno al confezionamento di dolci : Agata pensa a leggere la ricetta ed io a preparare.image

L’impresa si è presentata molto più ardua di come avevo previsto, La mia nipotina  frequenta la prima elementare e, ovviamente, la sua lettura è un po’ impacciata, ma è stato così bello questo momento di intimità tra noi che sono certa lo ripeteremo nonostante le difficoltà pratiche.

Per la prima volta abbiamo scelto di fare i biscottini di Mose’ apportando, come al solito, qualche modifica a seconda degli ingredienti che avevamo in casa, e sono venuti fuori dei deliziosi frollini alle nocciole che abbiamo voluto chiamare:

FROLLINI ALLE NOCCIOLE OVVERO I BISCOTTINI DEL GIOVEDÌ

  • 250 gr di farina
  • 200 gr di burro
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di nocciole tostate
  • 1 tuorlo d’uovo

ESECUZIONE

Tritate finemente le nocciole con lo zuccheroimage

Mettete nel bicchiere del mixer la farina, il burro tagliato a pezzettini il composto di nocciole e zucchero e legate tutto con il tuorlo dell’uovo.image

Appena il composto sarà assemblato metterlo in frigo per circa mezz’ora.image

Stenderlo quindi ad uno spessore di circa 3 cm imagee con formine  a scelta preparare i biscotti.image

Rivestite la placca del forno con la carta forno ,disponetevi i biscotti image cuocete in forno preriscaldato a 180* per 15 minuti; appena pronti, estraete i frollini dal forno e lasciateli raffreddare  completamente prima di servirli.image

Sono deliziosi frollini adatti al te’, diventeranno meravigliose delizie se li farcirete a 2 a2 con la Nutella!!

Buon Appetito image