Sicilia nel piatto

image

La Sicilia, a mio avviso, è una terra meravigliosa! I suoi colori, i suoi sapori sono inni alla gioia. Nel periodo estivo la cucina ricchissima di verdure di stagione è un tripudio di rossi e gialli brillanti che già alla sola vista, ti riconcilia con il mondo. Nel periodo invernale, il verde intenso del broccolo siciliano, induce alla calma ed alla riflessione.

Da un po’ di tempo mi diletto a ricercare, attraverso gli abbinamenti cromatici, il piatto ideale per la serenità dello spirito, d’altronde sono una sostenitrice del fatto che in cucina ci si cura il fisico e l’anima! Tutte queste disquisizioni pseudo filosofiche servono semplicemente ad introdurre il piatto di oggi : le bavette siciliane a modo mio. E’ un piatto unico velocissimo adatto, con piccolissime modifiche, a vegani e carnivori, insomma un piatto conciliante.

BAVETTE SICILIANE A MODO MIO

  • 200 gr di pasta tipo bavette
  • 1 broccolo siciliano di media grandezza
  • 5 pomodori secchi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 filetti d’acciughe
  • 50 gr di pinoli ( o pistacchi di Bronte )
  • 1/2 peperoncino
  • prezzemolo tritato
  • cacio ricotta
  • olio evo

ESECUZIONE

Pulite e mondate il cavolo, tagliatelo a cimette. Mettete l’acqua della pasta con le cimette di broccolo.

image

Tagliate a julienne i pomodori secchi e mettete anch’essi nell’acqua della pasta, incoperchiate e quando inizierà a bollire salate e fate cuocere per circa 5 minuti.

image

A parte mettete in una padella un giro d’olio evo,lo spicchio d’aglio, i pinoli ed il peperoncino.

image

Appena saranno leggermente tostati, levate dal fuoco e aiutandovi con una forchetta, cercate di sbriciolare i filetti d’acciuga.

image

Trascorsi i cinque minuti di cottura del cavolo, gettate la pasta. A 2-3 minuti dalla fine della cottura, scolate cavoli e bavette e continuate a cuocere in padella facendo in modo che tutti i sapori si amalgamino perfettamente.

image

Servite con cacio ricotta tritato, prezzemolo sempre tritato ed un giro d’olio a crudo.

image

È un piatto sicuramente corposo per questo lo consiglio come piatto unico, però, usando quasi esclusivamente i grassi a crudo, non è assolutamente pesante. Si può usare sicuramente pasta integrale per avere un piatto più rustico e à la page. I pinoli sono sostituibili con i pistacchi di Bronte, il piatto diventa più regionale. Se i vegani hanno voglia di provarlo, possono tranquillamente evitare  il cacio ricotta e l’acciuga, il piatto resta comunque ricco di sapori. Il prezzemolo è più che altro coreografico, ma serve a favorire la tranquillità che trasmette il colore verde!

Insomma amici, provate questo piatto ricco di colore, di serenità e, come sempre , di passione!!!!!!

Buon appetito

P.S. Stendo un velo pietoso sulla serata di ieri dicendo solo una cosa : Baglioni, indisposto, non si è presentato! Non c’è problema, semplicemente tutto rimandato a giovedì.

Annunci

Chi le conosce?

Melanzane di Rotonda in pianta

Melanzane di Rotonda in pianta

 

Sono le pregiatissime melanzane di Rotonda  , una DOP della Basilicata dal sapore molto delicato .

Io le ho conosciute grazie alla mia amica Giovanna che le coltiva nel suo orto.

Sono andata subito a documentarmi in rete ed ho scoperto che viene impiegata in moltissime ricette tradizionali.

Quella che mi è rimasta più impressa , e’ delle melanzane ripiene di polpo grigliato !

Non l’ho provate , ma sicuramente lo farò perché mi incuriosisce davvero tanto questo connubio

Melanzane di Rotonda ripiene con polpo grigliato Foto tratta dalla rete

Mi sono limitata a fare una deliziosa crema di melanzane di Rotonda con cui ho farcito una focaccia alla mozzarella e prosciutto  , poi mi sono cimentata in un pesto di melanzane  con il quale ho condito dei conchiglioni.

andiamo con ordine:

CREMA di MELANZANE di ROTONDA

  • 3 melanzane di Rotonda
  • 1 spicchio d’ aglio
  • 10 foglie di basilico
  • 50 gr di cacio ricotta lucano
  • 30 ml di olio
  • sale , pepe

Mettere le melanzane in forno a 180* per circa 30 minuti

Melanzane di Rotonda cotte al forno

Melanzane di Rotonda cotte al forno

Fatele raffreddare  e svuotatele .

Mettete la polpa in un colino per fare in modo che diano il più possibile l’ acqua .

Quando sarà piuttosto asciutta , mettetela nel mixer con il basilico , l’ aglio , il cacio ricotta , l’olio ,il sale ed il pepe.

Frullate a velocità minima per evitare l’ossidazione del basilico ,aggiustare di sale e servite su fette di pane casalingo possibilmente di Matera.

Io , come ho già detto , l’ ho usato per farcire una focaccia .

Ho aperto a libro la focaccia , l’ ho imbottita con prosciutto cotto e fettine sottili di mozzarella quindi l’ho messa in forno per farla scaldare e fare un po’ fondere la mozzarella.

Tolta dal forno , l’ho aperta e farcita ulteriormente con la crema alle melanzane.

Ho tagliato la focaccia a piccoli quadrati e con altre stuzzicanti delicatessen ho servito l’ apericena in giardino.

Gli amici hanno gradito.

Crema di melanzane di Rotonda

Crema di melanzane di Rotonda

Dal momento che la mia amica Giovanna mi ha donato un quantitativo industriale di questo magnifico ortaggio , ho voluto provarlo anche come condimento per la pasta e ho ” inventato ” ( si fa per dire , poiché in cucina non si inventa nulla , si fanno sposare gli ingredienti ,se c’è sintonia fra loro ,sarà un matrimonio riuscito!) un pesto che ho chiamato di Rotonda ispirandomi al famoso pesto alla siciliana.

PESTO DI ROTONDA

  • 5 melanzane di Rotonda
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • 60 gr di pinoli
  • 60 gr di pistacchi di Bronte
  • 20 foglie di basilico
  • un abbondante ciuffo di prezzemolo
  • 3 pomodori secchi
  • 1/2 peperoncino ( facoltativo )
  • 50 gr di formaggio stagionato grattugiato
  • olio evo  qb

ESECUZIONE

Ho usato per le melanzane lo stesso procedimento adottato nella ricetta precedente .

quindi ho messo tutti gli ingredienti nel frullatore aggiungendo olio sino ad ottenere un pesto abbastanza fluido,comunque senza esagerare troppo.

Pesto di melanzane

Pesto di melanzane

Se il pesto dovesse risultare poco fluido , allungatelo con un po’ d’acqua della pasta .

Conchiglie in pesto di melanzane

Conchiglie in pesto di melanzane

queste ricette si possono fare anche con le comuni melanzane sicuramente il risultato non cambia !

In super velocità vi faccio un’ altra proposta: melanzane di Rotonda tagliate a dadolini

fritte in olio bollente per pochissimi minuti

tagliate grossolanamente con la mezzaluna

unire prezzemolo e un pizzico di peperoncino tritati

aggiungere del gorgonzola cremoso ed amalgamare sino ad ottenere il più possibile un composto ben amalgamato

tostate in forno delle fette di pane da tramezzini e tagliarlo a piccoli triangoli

spalmare ogni triangolo con la crema e decorare con mezzo gheriglio di noce

Provate ,poi mi direte!!!!!

buona serata a tutti con la melanzana di Rotonda

Melanzane di Rotonda

Melanzane di Rotonda

Melanzane di rotonda in sezione

Melanzane di rotonda in sezione