Cake a l’orange

 

img_2316

I dolci alla frutta sono sicuramente la mia passione, quelli con la frutta invernale sono per me il top

L’istruttrice della piscina mi ha dato questa ricetta golosa ed io, sebbene dopo averla un po’ elaborata  a modo mio, l’ ho subito girata a voi perché con i suoi intensi profumi, potrebbe anche far parte dei buffet delle feste imminenti

CAKE A L’ ORANGE

  • 200 gr di farina 0
  • 100 gr di farina gialla fioretto macinata finissima
  • 50 gr di farina di mandorle (o nocciola)
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 125 gr di burro
  • 2 uova
  • 2 arance
  • la buccia di un limone
  • 1 bustina di lievito per dolci

per la decorazione

  • 2 arance spellate a vivo
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaio di rum da pasticceria

ESECUZIONE

Per prima cosa preparate le arance per la decorazione : sbucciate le arance a vivo recuperando la buccia senza la parte bianca

img_2301

sbucciatele a vivo

img_2304

tagliatele a fettine abbastanza spesseimg_2305

Quindi mettete in un padellino lo zucchero,  il rum, lo zenzero e la cannella e fate caramellare

img_2306

Mettete le fettine di arancia

img_2307Foderata lo stampo con un foglio di carta forno bagnato e ben strizzato e posizionate le fettine caramellateimg_2309aggiungete anche lo sciroppo ottenutoimg_2310Nel frattempo accendete il forno a 180 e iniziate a frantumare le bucce dell’arancia e del limone con lo zucchero di canna img_2303aggiungete tutti gli altri ingredienti : il burro, le farine setacciate insieme con il lievito img_2308Le uova ed il succo delle arance, montate bene con il robot img_2311e versate il composto ottenuto nella tortiera dove avrete posizionato le arance; infornate a 180*per 40 minuti img_2314trascorso questo tempo sformate la torta capovolgendola e, se volete, cospargete abbondantemente con zucchero a velo img_2315Se poi vi va di strafare, fate uno sciroppo con succo di arancia e zucchero, quando inizierà a sobbollire levatelo dal fuoco ed inzuppate la torta; appena sarà intiepidita, servitela con ciuffi di panna montata, mi ringrazierete !

Buon Appetito

Annunci

Dalla Liguria con amore!

image

E qui ci siamo arrivati, domani alle 5 treno per Milano e alle 12 decollo per il sogno!

Si, domani partiremo. Purtroppo non credo di poter comunicare con voi nel periodo di vacanza, però la promessa è che quando torno vi verrò a noia (come si dice in Toscana) e vi subisserò con i racconti del viaggio e ricette. Intanto per salutarvi non vi impegno troppo e vi propongo un dolce facile, veloce e delizioso: le sfogliatine alle mele.

SFOGLIATINE ALLE MELE

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 2 mele gold
  • marmellata di limoni (o un qualsiasi altro gusto)
  • zucchero di canna
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di zenzero
  • 1 bicchierino di maraschino
  • qualche goccia di limone
  • 1 tuorlo
  • zucchero a velo q.b.

ESECUZIONE

Sbucciate le mele, tagliatele a fettine molto sottili e mettetele a macerare con il maraschino, la cannella, lo zenzero, un po’di zucchero e qualche goccia di limone. Srotolate la pasta sfoglia e dividete ogni rettangolo in 4 pezzi.

image

Al centro di ognuno dei rettangoli ottenuti, mettete un po’ di zucchero di canna e le fettine di mele sgocciolate dal liquido e sovrapponetele leggermente.

image

A parte rendete fluida la marmellata facendola scaldare con il liquido nel quale avete fatto macerare le mele, quindi passatela ulteriormente al setaccio.

image

Aiutandovi con un pennello, spennellate abbondantemente le mele mentre la parte esterna della pasta la passerete con un tuorlo leggermente battuto con un po’ di zucchero.

image

Infornate in forno caldo a 180* per 15 minuti. Sfornate e quando saranno tiepide e cospargere con zucchero a velo.

Sono deliziose sia per la prima colazione che per uno spuntino veloce o un dopo cena coccoloso. Insomma un dolcetto per tutte le occasioni!

Prima di augurarvi il solito buon appetito, vi saluto e vi do appuntamento a dopo Pasqua, per raccontarvi le meraviglie (spero!) del viaggio e i piatti creoli che avrò assaggiato.

Un abbraccio speciale a tutti da nonna Titti ed il solito, immancabile…

Buon Appetito!

Domenica naturalmente dolce

Confetaria national  Lisbona

Confetaria national
Lisbona

image

Il dolce che vorrei proporvi arriva direttamente dal Potogallo

E’ di origine antica e 2 famosissime pasticcerie di Lisbona se ne contendono la paternità sostenendo di avere ognuna la vera ricetta dei pasticcini de nata ( pasticcini alla crema )

Li ho provati ambedue ,devo dire che …..l’uno o l’altro per me pari sono !

Quelli della  “Confetaria National” si gustano tiepide e ,al mio palato sono risultati superiori  , ma esclusivamente per una questione di gusto non certo di qualità .

vi passo subito la ricetta ,così ,chi di voi ancora non li conosce , potrà gustarli e dirmi se come me ,li trovate una delle meraviglie del Portogallo .

PASTICCINI de  NATA

Pasticcini di Belen alla Tiziana

Pasticcini di Belen alla Tiziana

  • 500 gr di pasta sfoglia
  • 0,5 dl di acqua
  • 150 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • 2,5 dl di latte
  • 4 rossi d’uovo + 1 chiara
  • zucchero di canna
  • cannella in polvere

ESECUZIONE

Preparate uno sciroppo con l’acqua e lo zucchero.

A parte diluite la farina con un po’ di latte freddo e , quando sarà ben sciolta ,unite il restante latte ,i tuorli e la chiara ben sbattuti.

Aggiungete lo sciroppo e cuocete a bagno maria per 10-12 minuti.

Tagliate la pasta sfoglia dopo averla tirata a 2,5 cm a forma di dischetti che metterete nelle forme da sformatini

Bucherellate i gusci di pasta con la forchetta,mettete sopra un pezzo di carta forno per ogni formina  ,aggiungete fagioli secchi e fate cuocere in forno a 180* per circa 15 minuti ( e’ lo stesso procedimento che adottate quando cuocete la sfoglia che poi farcirete )

Trascorso questo tempo tirate fuori dal forno ,levate la carta con i fagioli e riempite i gusci di sfoglia con la crema inglese .

Spolverizzate con zucchero di canna e cannella in polvere .

Rimettete in forno ancora per 10 minuti e per altri 5 minuti mettete sotto il gril.

servite tiepidi e ,se volete , aggiungete ancora zucchero a velo

Pasticcini di Belen appena sfornati

Pasticcini di Belen appena sfornati

Ho preso la ricetta di questi pasticcini da un libretto di ricette che ho acquistato in Portogallo e ve l’ ho passata fedelmente.

Quando li ho rifatti a casa ho preparato una frolla : rimangono più dolci ma ugualmente buoni , comunque ,per ovviare al troppo dolce potete provare con una brise ‘ anche in questo caso sono davvero speciali!!!

buon appetito e buona domenica !