Farmacia naturale il cavolo:zuppa di cavolo e fagioli

image

Che io abbia una compulsione maniacale per l’acquisto dei libri di cucina, è cosa nota.

image

Tra libri e quaderni scritti a mano da nonne e bisnonne, ho un quantitativo tale di ricette da far impallidire una fornita libreria

image

Naturalmente questi libri li leggo tutti e cerco di imparare, oltre che le ricette, anche le qualità degli ingredienti

image

E’ così che ho scoperto le favolose proprietà del cavolo. Sono tra le verdure più salutari e nutrienti del mondo, contengono vitamine, minerali e molecole con azioni antitumorali per non parlare delle fibre , e la loro importanza per la protezione del cuore e del sistema cardio circolatorio.

img_2089

Allora con questi eccellenti presupposti ogni settimana, nel periodo invernale naturalmente, cucino i cavoli nei vari tipi che trovo al mercato

image

Oggi ho pensato ad una zuppa tipicamente invernale dove, oltre ai cavoli, ho messo i fagioli; così è nata la mia “polifonia di cavoli e fagioli”.

POLIFONIA DI CAVOLI E FAGIOLI

  • 400 gr di cavoli misti: broccoli, cavolfiore, cavolo verza, cavolo nero, cavolo viola
  • fagioli cannellini
  • 1 cipolla
  • 1 patata
  • 1 scalogno
  • salvia
  • 250 gr di pomodori pelati
  • sale, pepe
  • olio evo

ESECUZIONE

Per prima cosa lessate i fagioli dopo averli lasciati in acqua per una notte, con sedano, aglio, cipolla, aglio e salvia, senza salarli.

img_5686

Pulite e lavate i cavoli, quindi tagliateli sottilmente

e6725017-d052-48c4-be14-52492039accc

Mettete nel bicchiere del Bimby i cavoli, la patata e la cipolla, aggiungete il brodo di fagioli e cuocete per 30 minuti a vel 3 (potete fare la stessa operazione in una normale pentola aumentando il tempo di cottura)

28472d47-21d8-49d2-b5eb-ada6e07ad84c

Nel frattempo tritate lo scalogno e la salvia, mettetelo in pentola con olio evo e, appena inizierà ad appassire

img_5687

aggiungete i pelati

img_5688

Fate ben restringere il pomodoro

img_5689

Aggiungete parte del fagioli

img_5690

Aggiustate di sale e pepe e fate insaporire bene i fagioli nella salsa; Passate i cavoli con il Bimby a modalità turbo per 20 secondi ( se avete usato la pentola tradizionale passate con il passaverdura) ed unite la crema ai fagioli

img_5691

Aggiungete ancora fagioli, aggiustate di sale e fate sobbollire per alcuni minuti affinché i sapori si amalgamino perfettamente

img_5692

Trascorso questo tempo, spegnete il fuoco mettete il coperchio e fate un po’ riposare prima di servire

img_5693

Servite in cocotte mono pozioni con crostini di pane

img_5695

Se volete fare una cosa speciale, preparate dei cavatelli molto piccoli e fateli cuocere nella zuppa…una bontà!

IMG_5106

Buon Appetito

 

 

Annunci

cuore di mamma

img_0605

Vivendo in campagna ho la possibilità di avere a disposizione prodotti genuini di ottima qualità, rigorosamente a km 0 che sanno veramente di buono

image

Per questo motivo condiziono i miei menù a seconda di ciò che offre la terra in quel momento e soprattutto rispetto obbligatoriamente la stagionalità dei  prodotti

image

In questa stagione gli orti vicino a casa, sono strapieni di cavoli di ogni qualità, di carciofi, di porri, bietole e quant’altro e, di conseguenza, anche il mio frigo è “affollato”di tutto ciò.

image

A volte ho anche la fortuna di trovare degli animali da cortile ruspanti che hanno quel gusto antico che non è certo quello degli animali del supermercato.

A proposito di questo mi viene in mente un episodio che mi successe tanti anni fa quando la mia bambina più piccina non aveva più di 3 anniimage

Anche all’epoca abitavamo in campagna e tutte le favolose signore del vicinato che avevano orti o aie, mi regalavano spesso ortaggi o polli e conigli.

Un giorno capitò che la mia adorata Maria mi portò un piccione che però, per questioni di tempo, non aveva avuto la possibilità di spennare.

Capirete il mio sgomento da sposina cittadina!

Ma non mi sono persa d’animo, attrezzandomi come mi aveva spiegato Maria, ho iniziato l’impresa, per me titanica, dello “spennamento”del volatile

La mia piccola Federica di 3 anni seduta su un grosso sasso vicino a me mi scrutava con un interesse davvero particolare se consideriamo che fin da bambina era assai vivace , ma nulla da fare, era magnetizzata dall’operazione!

Alla fine dell’impresa la bimba guardando la mamma, addobbata con tutte le piume, con occhi orgogliosi pronunciò, con aria solenne, il suo pensiero:

“mamma, ma tu sei magica ❤ ❤ ❤ ! avevi un piccione ed ora hai un pollo!!!!!!”

……..ma come si fa a non adorarla !!!!

SOVRACOSCE DI POLLO RUSPANTE CON CAVOLFIORE STRASCICATO ALLA BIRRA

img_2983

  • 2 sovracosce di pollo ruspante
  • rosmarino e alloro
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale,pepe
  • 1 bottiglia piccola di birra bionda
  • 4 pomodori insalatari
  • 1 cavolfiore
  • capperi
  • olio evo

ESECUZIONE

Lardellate le sovrapposte di pollo con l’aglio ed il rosmarino salatele e pepatele da ambo i lati

img_2976

Mettete in una padella alloro e rosmarino; massaggiate con olio evo il pollo dalla parte della pelle, aggiungete un po’ d’olio e mettetele a rosolare sempre dalla parte della pelle.

img_2977

Quando avranno preso colore, giratele e continuate la rosolatura; levate quindi  le erbe aromatiche e bagnate con la birra; mettete il coperchio alla pentola e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti

img_2979

Nel frattempo cuocete a vapore il cavolfiore tagliato a cimette per circa 10 minuti

img_2980

Trascorsi 20 minuti di cottura del pollo, mettere nella padella i pomodori (aggiungete una punta di cucchiaino di zucchero per levare l’acidità che i pomodori, non del tutto maturi, hanno, anche se del campo sotto casa)

img_2981

unite anche il cavolo ed i capperi, aggiustate di sale e pepe  e fate insaporire tutto insieme per circa 5 minutiimg_2982

servite ben caldo su crostoni di pane abbrustolito

img_2983

Buon Appetito

Oggi “vigilia stretta”

image

Questo diceva la mia nonna riferendosi al mercoledì delle Ceneri. Io, nipote ossequiosa che vuole rispettare le regole, ho preparato piatti davvero poveri e semplici, ma, e qui ci scappa il peccatuccio, saporiti e gustosi.

L’idea era di limitarmi ad una pasta in bianco e cavolo lesso, ma strada facendo o meglio, cuocendo, ecco ciò che ne è uscito.

FUSILLI AL CAVOLO PICCANTE

  • 1 cavolfiore di media grandezza
  • 2 spicchi d’ aglio
  • 50 gr. di pinoli
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio evo
  • 1 peperoncino
  • 300 gr di fusilli
  • sale, pepe
  • parmigiano grattugiato ( facoltativo)

ESECUZIONE

Cuocete a vapore il cavolfiore tagliato a cimette, mettete al fuoco l’acqua per la pasta ,salatela leggermente e quando bollirà, gettate la pasta e fatela cuocere per il tempo indicato.

image

A parte soffriggete leggermente in padella con olio, aglio, pinoli e peperoncino; quando il cavolfiore sarà pronto, mettetelo a “strascicare” insieme al soffritto.

image

Scolate la pasta, passatela in padella e fate insaporire il tutto.

image

Cospargete con prezzemolo tritato, con parmigiano per chi lo desidera e servite.

CAVOLFIORI IN SALSA SAPORITA

  • 1 cavolfiore
  • olive nere denocciolate
  • capperi sotto sale dissalati
  • 2 acciughe sotto sale
  • prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • aceto balsamico
  • sale, pepe

ESECUZIONE

Cuocete a vapore il cavolfiore, nel frattempo tritate tutti gli ingredienti per la salsa in modo grossolano.

image

Unite olio e aceto balsamico, salate e pepate moderatamente ed emulsionate bene.

image

Fate tostare delle fette di pane toscano e componete così il piatto:

image

Mettete al centro del piatto il pane, ricopritelo con un abbondante cucchiaio di salsa quindi il cavolo diviso a cimette e nuovamente salsa

image

Ed ecco che anche il “mesto” pranzo della vigilia è servito!

Buon Appetito