La patisserie

Nei nostri sogni di bambini, c’è sicuramente il cabaret  o guantiera a seconda della nostra provenienza regionale, di paste della domenica

La domenica mattina degli anni ’60 era molto simile in ogni parte d’Italia : la mamma iniziava la mattina molto presto a preparare il pranzo domenicale, quindi tutti insieme alla Messa delle 11 e prima del rientro a casa, la tappa nella pasticceria di quartiere, era obbligatoria !

img_0605

Tra le meraviglie racchiuse nel cartoccio che papà portava con tanta attenzione affinché le prelibate creme e panna non si mischiassero,  spiccavano le millefoglie che io apprezzavo ed apprezzo davvero molto

Oggi siamo più propensi a prepararci tutto in casa sia perché le abitudini sono notevolmente cambiate ed anche perché non sempre i prodotti che si trovano in commercio nelle grandi catene hanno lo stesso sapore che avevano quelli della nostra infanzia.

In più è davvero confortante  lo scoprire che con l’aiuto di una pasta sfoglia di ottima qualità già confezionata , possiamo preparare in casa delle pastine millefoglie che nulla hanno da invidiare all’alta pasticceria

MILLEFOGLIE CHANTILLY

  • 1 rotolo di pasta sfoglia stesa rettangolare
  • 75 gr di zucchero a velo
  • 500 gr di crema chantilly

ESECUZIONE

Tagliate a metà la pasta sfoglia, mettete i 2 rettangoli di pasta sulla placca del forno ricoperta da carta forno e bucherellatela con una forchetta per evitare che in cottura si alzi troppo  fate cuocere a 160°sino a quando inizierà a dorare

IMG_3111

Rimettete la sfoglia in forno dopo aver cosparso la superficie di zucchero a velo

IMG_3153

e cuocete sino a quando si saranno caramellati ( un po’ meno di quanto abbia fatto io!)

IMG_3154

Mischiate la crema pasticciera fatta secondo la vostra ricetta preferita  con 1\2 L di latte ( io ho fatto la crema bimby) con 250 gr di panna montata

IMG_3108

e mischiate molto bene facendo attenzione a non far smontare la panna

IMG_3110

Mettete in un sac a poche la chantilly aiutandovi con un bicchiere

IMG_3155

chiudetelo bene e tagliatelo all’estremità

IMG_3156

con la crema ottenuta ricoprite un rettangolo di pasta sfoglia

IMG_3157

mettete sopra l’altro rettangolo di pastaIMG_3116

cospargete abbondantemente con zucchero a velo

IMG_3117

cercate di livellare la crema meglio che potete

IMG_3159

con l’aiuto di un coltello seghettato perfettamente affilato, tagliate la torta a quadri

IMG_3160

e servitelo come dessert del pranzo domenicale oppure, cosa più consona ai nostri tempi, gustatevelo quando avete voglia di coccole

img_3126

Buona Appetito

IMG_3189

Annunci

I bomboloni

img_2899

Oggi non farò preamboli e non racconterò aneddoti familiari, poiché la ricetta è piuttosto lunga ed impegnativa e l’attenzione va tutta concentrata su di lei.

BOMBOLONI

per il lievitino

  • 200 gr di lievito madre appena rinfrescato
  • 120 gr di latte tiepido
  • 1 cucchiaino di miele

per i bomboloni

  • 2 patate farinose
  • 500 gr di farina Petra n 5
  • 3 uova
  • 80 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 1 cucchiaio di miele
  • buccia di un limone
  • sale
  • olio per friggere
  • crema pasticciera

ESECUZIONE

Lessate le patate e schiacciatele; quindi fatele raffreddare

img_2852

In una ciotolina mettete il lievito madre, appena rinfrescato , con il latte intero ed 1 cucchiaino di miele frullando il tutto sino allo scioglimento completo del lievito; fate quindi riposare in questo stato per circa 1\2 ora.

img_2854

In una planetaria munita di foglia, ponete la farina setacciata ed 1 cucchiaio di miele

img_2855

Unite la buccia grattugiata del limone non trattato, lo zucchero e le patate

img_2856

Sbattete a parte le uova img_2857

unitele nella planetaria agli altri ingredienti ed azionatela

img_2858

Quando l’impasto sarà ben sodo e raccolto sulla foglia sostituitela con il gancio ed aggiungete il lievito sciolto nel latte

img_2859

Continuate a lavorare il composto sino a che il lievitino sarà ben incorporato ; unite a questo punto un pizzico di sale ed incorporate il burro ridotto a pomata, poco per volta, avendo l’accortezza di aspettare ad aggiungere burro se quello unito prima non sia perfettamente assorbito. Trasferite l’impasto su di un piano di lavoro

img_2860

e stendetelo con il matterello ad uno spessore di circa 1cm e mezzo

img_2861

Con l’aiuto di un coppapasta fate i bomboloni

img_2862

e mettete ancora a lievitare per circa 1 ora

img_2866

Usate tutto l’impasto riservandone un po’ per fare anche qualche ciambellina

img_2864

Preparate la crema pasticcera e mettetela a freddare in frigo; trascorso il tempo di lievitazione iniziate a friggere

img_2867

Quindi sgocciolate bene dall’olio

img_2869

e e cospargete di zucchero semolato i bomboloni

img_2868

Praticate un foro al centro dei bomboloni

img_2872

E, con l’aiuto di una siringa per dolci, farcite i bomboloni

img_2896

A questo punto non vi resta che provare questa delizia ed iniziare, in pura allegria, il carnevale

Buon Appetito

Dolce sprint

image

Appartengo a quella generazione che la domenica non era domenica se a tavola non c’erano le paste, o meglio, le pastarelle. Oggi, domenica come sempre super impegnata, sono rimasta a secco di dolci. Ho preparato gli gnocchi con vari sughi (ho rubato l’idea alla mia amica Silva Rigobello) e all’ultimo mi sono resa conto di non avere nulla da presentare alla fine del pasto o nel pomeriggio quando arriveranno gli amici per il burraco.

Per fortuna sono come Nigella e la mia dispensa è sempre super fornita, anche troppo. In più con l’aiuto del mitico Bimby ho preparato un profiterol sprint che devo dire, ha pienamente superato l’esame  pastarelle. Per motivi di tempo i gusci di bignè li ho acquistati pronti e la crema pasticcera fatta con il bimby per cui, in 10 minuti il succulento piatto era già pronto!

PROFITEROL SPRINT

  • 1 busta di bignè
  • 250 ml di panna fresca
  • 500 gr di crema pasticcera
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 2 cucchiai di zucchero vanigliato

ESECUZIONE

image

Con il Bimby ho preparato la crema pasticcera con le seguenti dosi: 1/2 L di latte intero, 4 tuorli, 100 gr di zucchero, 50 gr di fecola, 3 tappini  di vaniglia liquida (oppure una bustina di vanillina o qualsiasi aroma a piacere) ho messo tutto nel bicchiere ed ho cotto a vel 4 per 7 minuti.

image

Fate raffreddare la crema, montate la panna, zuccherate con lo zucchero a velo ed aggiungetela alla crema pasticcera.

image

Con questa chantilly farcite i bignè e formate il profiterol.

image

Aggiungete il cacao alla crema rimasta a fatela colare sulla montagnosa di bignè .

image

Terminate con zucchero a velo e fiocchi di panna montata.

image

…e poi, finalmente, godetevi questa meraviglia!

Buon Appetito… Se serve!