La solita zuppa

image

L’autunno e’ sicuramente il tempo delle zuppe, di meravigliosi passati di verdure o legumi dove inzuppare appunto fette di pane casereccio tostate

image

Questo tipo di preparazione ha origini medioevali dove il pane aveva la funzione di piatto : gli ingredienti erano il cibo per i signori mentre la servitù si accontentava di consumare il il pane inzuppato, ma forse non era proprio un accontentarsi!

image

In casa nostra c’è l’abitudine, soprattutto nei mesi freddi, di cenare con zuppe o minestre cosa gradita a tutti l’importante è che non si vedano pezzi o pezzetti di verdure allora le zuppe e le minestre si tramutano in creme e, con l’aiuto del Bimby, si fanno davvero in pochissimo tempo

image

Sapete già che molti dei miei piatti sono fatti con ciò trovo in frigo e la zuppa/crema che ho preparato ieri è nata proprio così

image

Avevo un po’ di zucca avanzata dal ripieno dei tortelli, una scatola di ceci  e poco altro così ho preparato una crema dal gusto piuttosto rustico e saporito della quale  mia figlia Federica mi aveva dato la ricetta, l’ ho servita con crostoni di pane tostati in forno con un battuto di aglio e prezzemolo ed ecco il risultato

image

 

CREMA DI ZUCCA E CECI CON CROSTONI AL PREZZEMOLO E AGLIO

  • 700 gr di zucca gialla
  • 400 gr di ceci lessati
  • 1 cipolla bianca
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1L di brodo vegetale
  • crostoni con aglio e prezzemolo
  • olio evo
  • pecorino grattugiato qb

ESECUZIONE

Tagliate la zucca a tocchi

image

mettete in pentola la cipolla e gli aghi di rosmarino tritati e fate ben insaporire con 1  cucchiaio di olio evo, io ho usato il Bimby ed ho velocizzato molto questa parte

image

Appena la cipolla sarà appassita, unite la zucca ed i ceci e fate andare sempre mescolando per qualche minuto

image

A questo punto coprite con il brodo ,aggiustate di sale e cuocete per 30 minuti; utilizzando il Bimby, alla fine della cottura, ho passato tutto ottenendo la crema, chi non possiede questo elettrodomestico puo’ ovviare con il frullatore.
image

Ho preparato i crostoni

img_0956

Ed ho servito la crema di zucca e ceci con i crostoni ed un’abbondante “spolverata” di pecorino grattugiato

img_0957

Buon appetito

Domenica di austerità

image

Dopo le feste non si può fare che così: tenere sotto controllo tutti i pasti e soprattutto quelli domenicali che, almeno a casa mia, hanno la tendenza a comprendere tutte le portate canoniche. Ma io sono sempre io, con tutti  i miei eccesi e le mie mancanze, infatti sono comunque riuscita a trasformare un’ innocuo avanzo di verdure lesse in un piatto succulento e ad alta gradazione calorica. Insomma, in casa questa mattina, avevo volutamente solo avanzi di ieri compreso il pane che aveva anche qualche giorno in più e l’ordine di scuderia impartitomi da Sandro perentorio ed assoluto è stato: evita le tue esagerazioni. Mi conosce bene mio marito. Ma io sono io come ho già detto sopra  e con l’aggiunta di pochi dettagli ho tramutato un anonimo cibo  in uno spietato attentatore!

CROSTONI CON FAGIOLI ZOLFINI E CIME DI RAPA

  • 200 gr di cime di rapa già lessati
  • 200 gr di fagioli zolfini già lessati
  • 8 fette di pane raffermo
  • 1 spicchio d’ aglio
  • olio evo
  • peperoncino
  • Sale

ESECUZIONE

Mettere in padella l’aglio ed il peperoncino con l’olio.

image

Fate ben insaporire le cime di rapa ed aggiustate di sale.

image

Unite i fagioli e 2 mestoli del loro brodo.

image

Nel frattempo fate grigliate il pane, quindi conditelo con olio, sale e Pepe.

image

Versate sulle fette le verdure molto calde e servite con un buon pecorino semi stagionato, magari un Re Nero di Pienza.

imageAnche per oggi Buon Appetito.