A proposito di riciclo

imageAll’inizio di questa settimana, mio marito con alcuni amici, si è recato a Roma per una rimpatriata lavorativa-culturale-mangereccia che è durata 2 giorni

image

Oltre alle rimembranze dei tempi passati, hanno ovviamente dato molta importanza alla convivialità

image

Erano organizzatissimi:  hanno allestito delle cucine da campo dove alcuni di loro si sono cimentati nell’arte culinaria con ottimi risultati.

image

Si sa però che gli uomini in fatto di quantità  hanno pochi limiti allora al rientro a casa , oltre a una montagna di panni da sistemare, hanno portato anche derrate alimentari per sfamare un intero esercito…….e si trattava solo degli avanzi!!!!!!

image

Sandro è rientrato con una zuppiera strapiena di risotto alla salsiccia che alla prima ho pensato di non utilizzare, ma poi, sentendo quanto fosse piaciuto  a tutti , ho deciso di trasformarlo in  un timballo con verdurine al forno e la scelta si è rivelata davvero azzeccata!

image

TIMBALLO DI RISOTTO CON VERDURINE

per il timballo

  • Risotto avanzato
  • 2 uova
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 mozzarella
  • 30 gr di burro
  • pane grattugiato

Per le verdure

  • 2 peperoni
  • 4 zucchine
  • 1 melanzana
  • 4 pomodori
  • 1 cipolla di Tropea
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • basilico
  • sale, pepe

ESECUZIONE

Prepariamo il timballo mischiando il riso avanzato con le uova, il latte, il parmigiano e amalgamiamo tutto molto bene

image

Imburriamo una teglia a cerniera con il burro quindi passiamo con pane grattugiato e disponiamo metà del composto di riso.

image

Aggiungiamo la mozzarella a fettine sottili oppure grattugiata, e aggiungiamo il rimanente riso.

image

 

terminiamo con fiocchi di burro e mettiamo in forno con il grill sino a quando si sarà formata la crosticina.

Tagliamo le verdure a dadini, mettiamo in una padella che potrà andare in forno lo spicchio d’aglio con l’olio evo

imagequindi aggiungiamo le verdure,

imagefacciamo insaporire per qualche minuto a fiamma alta, sale e pepe

imageQuindi mettiamo in forno per 15 minuti a 200* per finire la cottura.

image

Sformiamo il timballo e serviamo con le verdurine al forno

image

P.S. mi raccomando abbiate cura di imburrare e cospargere  molto bene la teglia con il pangrattato, altrimenti la ciambella non vi riuscirà con il buco……come a me!!!!!

image

Buon Appetito

Occhio alla spesa!

image

In questi tempi bui anche in cucina bisogna fare attenzione al costo oltre che ovviamente alla qualità. Per questo una grande mano ce la danno le uova, ingredienti ottimi e versatili che con pochissima spesa, ci permettono di preparare piatti di tutto rispetto; poi se vogliamo aggiungere dello charme alla nostra tavola, anziché l’italica frittata proviamo a preparare ” une omelette parfaite”. Nella tradizione francese, l’omelette deve essere leggermente dorata all’esterno, morbida e soffice all’interno e riempita con erbe varie, carni, verdure o formaggi. L’omelette di oggi è alla savoiarda farcita con prosciutto cotto e fontina o sottilette, ma la mia preferita è ” l’omelette all’ oignon” riempita con cipolle stufate, davvero fantastica.

OMELETTE AL PROSCIUTTO E FONTINA

  • 2 uova
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • prezzemolo tritato
  • 2 fette di prosciutto cotto
  • 1 sottiletta
  • sale, pepe q.b.
  • olio di semi 1 cucchiaio

ESECUZIONE

Sbattere le uova con il latte, unire il prezzemolo tritato ed il parmigiano e condite con sale e pepe.

image

In una padella antiaderente scaldate l’olio e quando sarà calda versate il composto.

image

Con l’aiuto della spatola, fate in modo che il composto si spanda bene.

image

Appena inizia a rapprendersi farcite con il prosciutto e formaggio e con l’aiuto di una forchetta e della spatola, giratela e rotolatela su se stessa.

image

Lasciatela ancora 1 minuto e servite con insalatina fresca oppure con una superba Cesar salade.

image

Buon Appetito

La soluzione e’ sempre pronta

Quiche appena sfornata

Quiche appena sfornata

Per me la soluzione sempre pronta e ‘ nelle torte salate .

Si possono fare in miliardi di modi ed e’ davvero difficile che non soddisfino i commensali.

In casa mia hanno risolto molte situazioni : dalla volta che gli amici si sono fermati dopo la partita a carte ,ad un rientro improvviso senza aver fatto la spesa .

Abitualmente preparo in abbondanza la pasta brisè e la congelo ma ,qui al mare ,la compro già confezionata , stesa e con la carta forno già incorporata .

Cosi e’ proprio un gioco da ragazzi ,che volete di più ?!?!?

A seconda delle stagioni ,cambio la farcitura ,partendo dall’ottima ,ma un po’ complicata , torta Pasqualina ,alle semplicissime quiche francesi ,per non parlare quando anziché la brisè , uso la pasta della pizza e faccio una focaccia farcita insomma,in questo caso  è davvero un divertimento per chi ,come me ,ama cucinare

Ieri ho fatto la solita ” operazione apertura frigo ” ed ho fatto una …..

QUICHE DE ‘NOALTRI

  • 1 mazzetto di bietoline
  • 3 uova
  • 100 gr di panna da cucina
  • 1 scalogno
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 gr di speck tagliato a fettine sottili
  • sale ,pepe ,un pizzico di noce moscata
  • 1 rotolo di pasta brisè già steso

ESECUZIONE

Lavate molto bene le bietoline e fatele lessare per pochi minuti in acqua bollente salata.

Quando saranno cotte ,scolatele,strizzate le bene e tritatele.

In una padella mettete a soffriggere un po’ lo scalogno tritato ( o la cipolla o l’aglio ,come preferite ) e,quando sarà appassito unite le bietole e lasciate insaporire.salate leggermente.

A parte battete le uova con la panna ,il pepe ed un pizzico di noce moscata .

accendete il forno a 200*

Srotolate la pasta brisè e mettetele in una teglia tonda facendo in modo che i bordi superino la circonferenza della teglia, lasciando sotto la carta forno.

Quiche in preparazione

Quiche in preparazione

Bucherellate la pasta con una forchetta e mettete sopra le bietole ,aggiungete il composto di uova e panna ,richiudete i bordi all’ interno e rifinite con le fettine di speck.

Quiche pronta per essere infornata

Quiche pronta per essere infornata

Infornate e cuocete per 40 minuti .

questa farcitura e’ proprio da : “quel che trovo metto “,ma è molto buona anche con gorgonzola ,pere e noci ,oppure con zucchine trifolate ,taleggio e würstel ……insomma ,spazio alla fantasia e andiamo di torte salate !!!!

Pronto in tavola !

Pronto in tavola !

Buon appetito a tutti !