Troppo caldo !

IMG_3659

Si, davvero troppo caldo, mi da già una noia tremenda ora che siamo solo a giugno, figuriamoci in seguito !image

Mi consolo riguardando le foto che mi ritraggono in posti da sogno, nella speranza di riprovare quanto prima quello stato di grazia

DSC_0443

Basta sognare, torniamo sulla terra e cerchiamo di organizzare un pranzo piacevole senza dover stare troppo ai fornelli

image

Chef juventino all’opera

Ovviamente cucinando nella cucina del giardino!

FUSILLI FRESCHI A “QUEL CHE C’E’ C’E’

  • 250 gr di polpa di pomodori freschi passati
  • 100 gr di gorgonzola e mascarpone
  • 6 noci
  • erbe aromatiche fresche a piacere ( prezzemolo e basilico)
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale pepe

ESECUZIONE

Preparate l’acqua per la pasta e, appena raggiungerà il bollore, salatela adeguatamente e cuocete la pasta per il tempo indicato dalla confezione

IMG_4465

Nel frattempo soffriggete gli spicchi d’aglio nell’olio evo e, appena saranno rosolati, li toglierete dalla padella ed unirete la salsa di pomodoro, facendola restringere.Salate e pepate

IMG_4466

Aggiungete il gorgonzola e girate la salsa sino a quando il formaggio sarà completamente fuso. Quando la pasta avrà raggiunto il tempo di cottura, passatela in padella e saltatela con la salsa

IMG_4467

Sgusciate le noci e spezzettatele grossolanamente, tritate le erbe aromatiche e mettetele in ogni singolo piatto per decorazione finale

IMG_4468

Questa è un’ottima combinazione, ma è soprattutto ciò che ho trovato disponibile in frigo…d’altronde lo dice il titolo, fusilli a quel che c’è c’è, date spazio alla vostra fantasia e, consiglio accorato, state poco ai fornelli !

Buon Appetito

Ci risiamo: pulizia congelatore!

image

In questo periodo mi tuffo nel congelatore pensando già all’estate, quando partirò per 3 mesi e non potrò lasciare in casa cibo che potrebbe andare a male. Ho una grave malattia che mi affligge da sempre: la sindrome da guerra. Infatti vivo nel perenne dubbio di non aver abbastanza cibo in casa per un’eventuale visita inattesa. La fase acuta e critica della sindrome si manifesta prima delle feste natalizie, quando non riesco a scegliere tra i mille menù che vorrei realizzare. Inizio a comprare in modo compulsivo tutto ciò che vedo. E mi dico: “questo è perfetto!”. Ma non so per quando e per cosa. Ecco spiegato l’affollamento dei miei congelatori (ben tre) e le ricette sempre varie e a volte assurde che sono obbligata a cucinare.

Lo sgombro inizia in modo semplice e sbrigativo. Questa volta ho tirato fuori un filetto di tonno con il quale avrei voluto fare una tartar ma, poiché mio marito non apprezza assolutamente il pesce crudo, ho rimediato con un sugo alla siciliana fresco e saporito che ha avuto davvero successo.

FUSILLI FRESCHI CON SUGO DI TONNO ALLA SICILIANA

  • 200 gr di filetto di tonno fresco
  • 1 piccola cipolla
  • 200 gr di pomodoro a cubetti
  • 50 gr di olive nere denocciolate
  • 50 gr di capperi sotto sale lavati bene
  • peperoncino
  • prezzemolo ed origano freschi tritati
  • olio evo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale

ESECUZIONE

Tagliare il tonno a piccoli cubetti. Tritate finemente la cipolla con il peperoncino e denocciolate le olive. Tritate il prezzemolo e l’origano fresco finemente. Mettete a dorare la cipolla ed il peperoncino a fiamma dolce, quindi sfumate con il vino bianco, salate e fate ben insaporire.

image

Alzate la fiamma ed unite il tonno a tocchetti.

image

Unite il pomodoro, un pizzico di zucchero e lasciate che il sugo si restringa.

image

Quando il sugo sarà quasi pronto, unite le olive ed i capperi e fate insaporire.

image

Lessate i fusilli e a due minuti dalla fine della cottura, metteteli in padella con il sugo e portateli a cottura completa.

image

Cospargete abbondantemente con prezzemolo ed origano tritati e servite.

La ricetta vera prevede l’uso delle olive piccanti siciliane. Io ho utilizzato quelle del mio albero conservate in salamoia. Il risultato è stato comunque ottimo. Con lo stesso procedimento si possono utilizzare tutti gli scarti di pesci usati in altre preparazioni, il gusto non cambia, anzi, talvolta ne guadagna.

Se poi volete fare un secondo piatto, unite alla dadolata di tonno peperoni e patate. Tagliate i primi a striscioline e le seconde a cubetti piccoli e continuate come per il sugo. Così si otterrà un secondo piatto da oscar.

Buon appetito a tutti!!!