E’ arrivata la tribù

image

Siamo in piena estate, tutti hanno bisogno di mare, e allora tutti al mare da mamma!

image

In questi casi, quando la casa è super affollata, il primo comandamento é non accendere MAI il forno, perché, ovviamente,  si desidera solo un po’ di fresco.

image

Allora se proprio siamo obbligati ad usare il forno abbiamo pensato di  mettere un fornetto in giardino per ovviare a questo enorme problema. Capita però che il suddetto fornetto non sia adatto alla cottura perfetta dei dolci lievitati e la deliziosa “torta soffice alle pesche”

image

diventi un succoso ” pasticcio alle pesche caramellato”da servire ancora tiepido con un buon gelato alla vaniglia.

image

 

PASTICCIO DI PESCHE CARAMELLATO

per la torta

  • 2 uova
  • 200 gr di zucchero
  • 215 gr di farina
  • 1\2 bustina di lievito per dolci
  • 125 gr di olio di semi di arachide
  • 1 pesca
  • 1 limone ( buccia e succo)

per il caramello

  • 1\2 bicchierino di liquore alla pesca
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • il succo di 1 limone

ESECUZIONE

Montate le uova con lo zucchero, con le fruste elettriche, sino ad ottenere un composto bianco e spumoso.

Setacciate la farina con il lievito, aggiungete la buccia grattugiata del limone e aggiungeteli al composto di uova

unite a filo l’olio, mentre impastate, sino ad ottenere un composto molto areato.

Tagliate le pesche a pezzetti ed unitele al composto quindi infornate e mettetelo  in una teglia imburrata e cuocete per circa 45 minuti a 180°

Quando la torta sarà cotta (spero meglio della mia) irroratela completamente con lo sciroppo fatto con gli ingredienti indicati

image

servite il pasticcio con un buon gelato alla vaniglia!!

Buon Appetito

Nonna facciamo una torta?

image

…dai nonna, facciamo una torta ,così poi invito le mie amiche e tutte sapranno che brava pasticciaia sei!

Con una tale lusinga, non ho potuto tirarmi indietro e da brava “pasticciaia” quale sono ho preparato con mia nipote una torta classica della pasticceria casalinga,  utilizzando il fantastico metodo di Natalia Catelani per metterla in teglia che le conferisce un aspetto zebrato.

Ho seguito la ricetta della mia nonna usando l’olio di semi anziché il burro, ma l’aspetto zebrato dato dal “metodo Natalia” l’ ha resa davvero bella e moderna.

TORTA ZEBRATA

  • 300 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 150 ml di olio di semi
  • 120 gr di latte
  • 3 cucchiaini scarsi di lievito per dolci
  • 40 gr di cacao amaro
  • essenza di vaniglia
  • 2 cucchiai di rum da pasticceria

ESECUZIONE

Dividete i tuorli dagli albumi e montate a neve quest’ultimi aggiungendo un pizzico di sale e 3-4 cucchiai di zucchero dell’intera dose.image

Sciogliete il cacao con un po’ del  latte e mescolate bene per ottenere una cremina.

image

Lavorate con le fruste eletriche i tuorli con lo zucchero rimanente e appena inizia a montare unire l’olio a filo.

image

Aggiungete il latte, il rum e l’essenza di vaniglia al composto, proseguite unendo la farina setacciata con il lievito e mescolate molto bene con la frusta a mano.

image

Unite gli albumi montati incorporando dal basso verso l’alto per evitare che smontino.

image

Dividete il composto in 2 parti: in una aggiungete la cremina al cacao.

Preparate lo stampo foderandolo con carta forno bagnata e strizzata, quindi fatta aderire bene alla forma.

image

Versate 1-2 cucchiai di impasto scuro nel centro poi uno bianco e proseguite sempre mettendo l’impasto un cucchiaio sopra l’altro sino ad esaurire i composti. Cuocete in forno caldo a 180° per 45′.

image

Servite tiepida dopo averla sformata e cosparsa con zucchero a velo.

Se si vuole avere l’effetto zebrato, basta seguire il procedimento di un cucchiaio sopra l’altro, l’impasto si spanderà da solo nella teglia. Se qualcuno amasse di più il ciambellone con il burro, la dose è di 150 gr.

Si ottiene un effetto marmorizzato se si mettono cucchiaiate di impasto a colori alterni, poi mischiati velocemente con uno spiedino in legno; potete sbizzarrirvi per ottenere l’effetto che più vi piace. Vi garantisco che qualsiasi effetto otteniate, mangerete una torta casalinga davvero deliziosa!

Buon Appetito!