Piatto della domenica: Paglia e fieno gratinata al sugo di porri

img_3960

Riparto da Siena, da una Siena che oggi ha un paesaggio ben diverso da quello della foto, perché la neve ed il clima rigido, siamo a -6, le danno , se possibile, un fascino ancora maggiore

image

Oggi non mi sono mossa da casa per questo vi posso far vedere solo la foto del mio giardino che, comunque, vi rappresenta perfettamente la situazione meteo di oggi

image

Torniamo in cucina e pensiamo ad un piatto che per la sua importanza, può essere considerato della domenica; ricorda un po’ i piatti anni ’70, la pasta paglia e fieno era un classico all’epoca, ma la novità del sugo di porri la rende moderna ed adatta ad una tavola importante

PAGLIA E FIENO GRATINATA AL SUGO DI PORRI

  • 400 gr di tagliatelle paglia e fieno all’uovo secche
  • 2 porri medi o 6 porri piccolini
  • 400 gr di besciamella
  • 250 ml di mascarpone
  • olio evo
  • burro
  • vino bianco
  • parmigiano
  • curcuma
  • sale pepe

ESECUZIONE

Pulite e mondate bene i porri e tagliateli finemente

img_5721

Metteteli in padella con 30 gr di burro ed 1 cucchiaio d’olio

img_5722

Appena saranno appassiti sfumate con il vino bianco

img_5723

e portate a cottura dopo aver aggiunto 1 cucchiaio di curcuma, sale e pepe

img_5724

Cuocete per circa 10 minuti a fuoco basso

img_5725

Nel frattempo cuocete le tagliatelle

img_5728

molto al dente in pentola con abbondante acqua salata

img_5730

Mentre cuoce la pasta unite ai porri il mascarpone

img_5726

e scioglietelo perfettamente

img_5727

Preparate una besciamella leggera aromatizzata con noce moscata

img_5729

Aggiungete il parmigiano alla salsa di porri

img_5731

Appena la pasta sarà pronta, scolarla nella padella

img_5732

e conditele velocemente aggiungendo anche la besciamella

img_5733

Mettete in una pirofila adatta al forno , con qualche fiocchetto di burro , un po’ di parmigiano ed una spolverata di pepe

img_5734

Infornate e fate gratinare sotto il grill per 10 minuti

img_5735

Buon Appetito

Annunci

penne da cantina

img_2348 Federica e Francesco oggi sono passati da casa.Ieri sera erano impegnati in un lavoro vicino a casa nostra ed hanno pensato bene di  venire in visita ai vecchi genitori

Hanno avuto una idea super, quella di non venire da soli, ma accompagnati da una mega bottiglia di AMARONE di ottima qualità

Data la gradazione eccessiva del suddetto vino (17 gradi) ho voluto utilizzarlo per preparare un sugo di salsiccia veloce e un po’ corposo, ma, date le temperature esterne ormai rigide ed invernali, vi garantisco che tutti hanno gradito …e molto

PENNE ALL’AMARONE

  • 500 gr di penne di Gragnano
  • 3 salsicce a punta di coltello
  • 1 pianta di radicchio rosso
  • 125 gr di mascarpone ( o di gorgonzola e mascarpone)
  • 1 bicchiere di AMARONE (o di un vino rosso corposo)
  • noci a piacere
  • 1 scalogno
  • sale, pepe

ESECUZIONE

Mettete sul fuoco la pentola per la pasta; in una padella dove potrete saltare le penne, fate rosolare senza aggiunta di condimento le salsicce sgranate  con lo scalogna tritato                                                            img_2340quando sarà ben rosolata, sfumate con meta’dell’AMARONE e fate andare sino a completa tostatura della salsiccia

img_2341Tagliate a filettino il radicchio

img_2342

e mettetelo in padella con la salsiccia, salare e pepare.

img_2343

unite il restante AMARONE e proseguite sino ad esaurimento di tutto il liquido; mettete la famigliola a schiacciare le noci

img_2344

buttate la pasta nell’acqua salata ed aggiungete il mascarpone alla salsiccia sciogliendolo bene aiutandovi a tale scopo con l’acqua della pasta

img_2345

trascorso il tempo di cottura della pasta, scolatela nella padella e fate amalgamare bene il condimento

img_2347

Servite a parte le noci che, chi vorrà, metterà sulla pasta per dare un tocco finale di croccantezza.

img_2346

come vi ho suggerito nell’elenco degli ingredienti, questo condimento cotto nell’AMARONE, si abbina benissimo con il gorgonzola perché questo vino è uno dei pochi che sopporta benissimo la “potenza” di questo formaggio!

Le dosi di oggi sono per 6 persone, tanti eravamo noi a tavola e ci siamo ” spolverati” tutto

Buon Appetito