Cucina da streghe ovvero torta rustica di mele e noci

IMG_4272

Halloween è una festa che, culturalmente, non mi appartiene, ma, avendo in casa una nipotina, non posso fare a meno di festeggiarla almeno in cucina.

IMG_4264

Sempre per non mancare ai doveri di nonna, ho accompagnato Agata ad una gara culinaria per bambini “Master chef junior” de noaltri per festeggiare adeguatamente proprio Halloween

IMG_4266

L’impegno profuso dai bambini è stato davvero notevole considerando anche che, per preparare e presentare i piatti avevano solo 5 minuti a portata

IMG_4273

Viene da se che oltre al bloody mary, al tramezzino del drago ed altri cibi simili, non poteva mancare il dolce pannoso a forma e colore di zucca, per il qualeAgata ha avuto il  riconoscimento da parte della giuria ( ogni bambino ha avuto il suo riconoscimento come deve giustamente essere in questi casi)

Tornando a casa l’idea sarebbe stata  quella di fare un dolce per la famiglia che ricordasse quello preparato da lei al Master Chef, ma dopo alcune prove non molto soddisfacenti abbiamo optato per una più confortante torta rustica alle mele e noci.

TORTA RUSTICA ALLE MELE E NOCI

  • 3 mele
  • 8 noci
  • 200 gr di farina macinata a pietra 2
  • 100 gr di farina di noci
  • 3 uova
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di burro
  • 1\2 bicchiere di latte intero
  • 1 bustina di lievito per dolci

per le mele

  • 1 bicchierino di rum fantasia
  • 1 limone non trattato (succo e buccia grattugiata)
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • un po’di zenzero grattugiato

ESECUZIONE

Sbucciate e tagliate a pezzettini le mele; sgusciate le noci e tagliatele a pezzetti; mettete le mele e le noci in una terrina, grattugiate la buccia del limone e lo zenzero grattugiati, unite lo zucchero, il succo del limone ed il rum ( o un liquore a piacere) mischiate bene e lasciate macerare per almeno 1\2 ora

IMG_5182

Montate i tuorli delle uova con lo zucchero sino ad ottenere un composto bianco e ben areato

IMG_5183

Mischiate le farine ed il lievito

IMG_5184

ed unite al composto di zucchero e uova incorporando molto bene

IMG_5185

Imburrate ed infarinate uno stampo da ciambella ed accendete il forno a 200° per poi abbassarlo a 180° quando infornerete

IMG_5186

Aggiungete il latte per rendere fluido il composto, il burro molto ammorbidito ed unite le mele e le noci con tutto il succo ottenuto

IMG_5187

Montate a neve gli albumi ed uniteli al composto per la torta

IMG_5188

Mettete nello stampo

IMG_5189

ed infornate a 180° per circa 40 minuti ( a forno ventilato se usate lo statico, ci vorranno 50 minuti)

IMG_5191

fate la prova stecchino e se tutto è ok, sfornate e cospargete la superficie con zucchero a velo

IMG_5192

Buon Halloween a tutti e Buon Appetito

 

Annunci

Quando il ciambellone è un dono d’amicizia

image

Penso che tutti voi abbiate avuto come regalo da un’amica il bicchierino con una piccola parte di impasto del ciambellone dell’amicizia

image

A me ha sempre fatto molto piacere riceverlo perché ho immaginato che chi ha pensato di regalarlo a me mi considerasse davvero un’amica

image

Sotto il nome ” torta dell’amicizia ” mi sono capitati parecchi impasti tutti molto buoni, ma questo che mi ha dato la mia amica Giuliana, l’ho trovato davvero ottimo e, dopo la prima volta nella quale ho seguito in modo super preciso le istruzioni del foglietto di accompagnamento, ho provato a rifarlo e devo dire che il risultato è stato comunque ottimo, magari senza benedizione, ma con una strizzata d’occhio da parte di San Pio, sicuramente sì.

TORTA DELL’AMICIZIA DI P. PIO

Usate come unità di misura un bicchiere di carta

  • 4 bicchieri di farina
  • 3 bicchieri di zucchero
  • 2 bicchieri di latte
  • 1 bicchiere di olio di semi
  • 2  uova intere
  • 1 hg di noci sgusciate e tritate
  • 1 mela
  • 1 pera
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • la buccia grattugiata di un’arancia e di un limone
  • un pizzico di sale

ESECUZIONE

Mettete nel bicchiere del mixer la farina, lo zucchero, il latte, le uova, l’ olio,  la buccia grattugiata degli agrumi, la vanillina, il lievito ed il sale ed amalgamate molto bene il tutto.

img_0544

Tagliate a pezzi molto piccoli la mela e la pera e tritate le noci

img_0862

Mettete questi 2 ingredienti nel composto preparato con il mixer

img_0315

E versate tutto in una teglia da ciambellone a cerniera ben imburrata ed infarinata

img_0863

Infornate in forno caldo a 180* per circa 40 minuti

img_0865

Servite tiepida o fredda dopo avercosparso il dolce con zucchero a velo

Potete sostituire la mela e la pera con qualsiasi frutta (io l’ho fatta con pesche e susine) perché il risultato sarà comunque soddisfacente, quella che a noi è piaciuta di più è con more e lamponi

Se volete farla nel modo suggerito dalla ricetta originale, ho pubblicato la foto all’inizio del post

Con tutto la mia amicizia  auguro a tutti…

Buon Appetito

 

 

 

 

 

 

Douceur quotidiane

image“Doucer quotidienne” significa, in italiano, “dolcezze quotidiane” ed è la frase con la quale mi accoglieva Celine, la proprietaria di una     Boulangerie a Cannes dove andavo ogni mattina a prendere una sorta di piccolo strudel alle mele del quale , ancora oggi, il solo ricordo, mi fa ricordare tutta la sua bontà

Sfogliando uno tra le mie migliaia di giornali di cucina gelosamente conservati nei circa quarant’anni di matrimonio (ssssssstt! Non fate commenti altrimenti vi sente mio marito e fa un falò!), mi sono imbattuta in sfiziosi dolcetti alla mela che mi ricordavano moltissimo quelli di Celine e allora sul dolcissimo fil rouge dei ricordi ho confezionato queste ” rose alle mele” che, anche se non proprio uguali mi hanno procurato una grande soddisfazione!

ROSE ALLE MELE

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 3 mele
  • confettura di prugne
  • 1 limone
  • 1/2 bicchierino di rum aromatico
  • 1/2 cucchiaino di radice di zenzero grattugiata
  • 100 gr di zucchero di canna
  • zucchero a velo

Pulite le mele, levate il torsolo, tagliatele a metà e quindi ottenete delle fettine sottili.

Mettetele a macerare per circa 15 minuti con il limone spremuto, la buccia grattugiata, lo zenzero, il rum e lo zucchero.

image

Nel frattempo preparate i fogli di pasta sfoglia tirandoli un po’ con il mattarello e rendendoli rettangolari più che vi riesce.

A questo punto fate un caramello con il liquido di macerazione delle mele e, appena sarà pronto, aggiungete le fettine di mela e fate insaporire.image

Tagliate la pasta sfoglia a strisce di circa 5 cm di spessore e spennellate ogni striscia con la marmellata image

Adagiatevi le mele caramellate sovrapponendole leggermente, in modo che la parte convessa strabordi dalla striscia.image

Ripiegate la restante parte di striscia sulle mele ed arrotolate su se stesse partendo dalla estremità più stretta : formerete così la rosa.image

Rivestite la teglia con carta forno , adagiatevi le roselline, spolverizzate con zucchero ed infornate a 180* per 30 minuti ed ancora 5 minuti a 240*

servite tiepide dopo aver spolverizzato con zucchero a velo.

image

Se come a me vi avanza la sfoglia e non avete più mele, spalmatela abbondantemente di marmellata, unite un po di zucchero di canna e buccia di limone grattugiata, imagearrotolate a tagliate come fossero fettuccine.image

infornate a 180* per 15 minuti: ottime!

Buon Appetito

Dalla Liguria con amore!

image

E qui ci siamo arrivati, domani alle 5 treno per Milano e alle 12 decollo per il sogno!

Si, domani partiremo. Purtroppo non credo di poter comunicare con voi nel periodo di vacanza, però la promessa è che quando torno vi verrò a noia (come si dice in Toscana) e vi subisserò con i racconti del viaggio e ricette. Intanto per salutarvi non vi impegno troppo e vi propongo un dolce facile, veloce e delizioso: le sfogliatine alle mele.

SFOGLIATINE ALLE MELE

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 2 mele gold
  • marmellata di limoni (o un qualsiasi altro gusto)
  • zucchero di canna
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di zenzero
  • 1 bicchierino di maraschino
  • qualche goccia di limone
  • 1 tuorlo
  • zucchero a velo q.b.

ESECUZIONE

Sbucciate le mele, tagliatele a fettine molto sottili e mettetele a macerare con il maraschino, la cannella, lo zenzero, un po’di zucchero e qualche goccia di limone. Srotolate la pasta sfoglia e dividete ogni rettangolo in 4 pezzi.

image

Al centro di ognuno dei rettangoli ottenuti, mettete un po’ di zucchero di canna e le fettine di mele sgocciolate dal liquido e sovrapponetele leggermente.

image

A parte rendete fluida la marmellata facendola scaldare con il liquido nel quale avete fatto macerare le mele, quindi passatela ulteriormente al setaccio.

image

Aiutandovi con un pennello, spennellate abbondantemente le mele mentre la parte esterna della pasta la passerete con un tuorlo leggermente battuto con un po’ di zucchero.

image

Infornate in forno caldo a 180* per 15 minuti. Sfornate e quando saranno tiepide e cospargere con zucchero a velo.

Sono deliziose sia per la prima colazione che per uno spuntino veloce o un dopo cena coccoloso. Insomma un dolcetto per tutte le occasioni!

Prima di augurarvi il solito buon appetito, vi saluto e vi do appuntamento a dopo Pasqua, per raccontarvi le meraviglie (spero!) del viaggio e i piatti creoli che avrò assaggiato.

Un abbraccio speciale a tutti da nonna Titti ed il solito, immancabile…

Buon Appetito!

Dopo le feste SAREBBE dieta

image

È proprio così ,dopo le feste sarebbe opportuno pensare a come disintossicarci dai pantagruelici pasti consumati ed iniziare a farlo con passati di verdura anemici e tristi o saltando provvidenzialmente addirittura qualche pasto. Io proprio non ci riesco, anche se parto con i migliori intenti, poi mi perdo aggiungendo l’ingrediente godurioso che vanifica tutti i miei buoni propositi!

Il caso di oggi è piuttosto eloquente. Controllando i rimasugli di frigo rimasti dopo l’assalto ai super ed ai negozi di prelibatezze fatto durante queste feste, ho trovato una quantità industriale di frutta anche pregiata e rara per la stagione che, a gran voce, implorava di essere consumata all’ istante. Allora, ferma nei miei buoni propositi, ho deciso: oggi si pranza con una macedonia!

Mentre pulivo e tagliavo la frutta succulenta e matura, la mia mente vagava alla ricerca della caloria aggiunta che senza aumentare troppo i sensi di colpa, placasse il mio naturale istinto di cibarie appaganti. Così, da una semplice ed innocua macedonia, sono riuscita ad elaborare un piatto gioioso ed appagante per tutti i sensi…ed anche oggi si immagazzinano calorie a go-go!

MACEDONIA A MODO MIO

  • 4 mandarini
  • 2 pere
  • 2 mele
  • 1 ananas
  • 2 banane
  • 4 kiwi
  • 1 vaschetta a di fragoline di bosco
  • 1 vaschetta a di more
  • 1 melograna
  • 2 arance
  • 6 mandorle tagliate a filetti
  • 5 noci spezzettate
  • 5 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 bicchierino di rosolio
  • 1/4 di bicchiere d’acqua
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
  • la parte gialla della scorza di mezzo limone tagliata a filetti sottilissimi
  • il succo di 1 arancia

ESECUZIONE

In un pentolino, sciogliete lo zucchero con l’acqua e l’essenza di vaniglia e fate raffreddare.

image

Pulite e tagliate tutta la frutta fresca, ricordandovi di pelare a nudo gli agrumi. Mettetela in una terrina, unite la frutta secca , la scorza del limone e ricoprite il tutto con lo sciroppo alla vaniglia. Rimescolate con cura, bagnate con il succo d’arancia ed il rosolio, coprite e fate ben raffreddare in frigo.

image

Se proprio non volete sentir parlare di dieta almeno sin dopo la Befana, servite la macedonia con una crema al limone tiepida, il contrasto freddo/caldo sarà paradisiaco. Se vi avanzeranno macedonia e crema, potete fare un ciambellone e farcirlo con tutto questo giubilo di sapori. La Befana vi ringrazierà. Se invece siete seri e volete davvero rimanere a dieta almeno sino al 6 gennaio, tramutate la macedonia grassa e grossa, in un insalata da modella procedendo nel seguente modo:

Tagliate a vivo questi agrumi: arance, pompelmo, mandarini, clementine. Sbucciate un avocado e tagliatelo a dadini, quindi unitelo agli agrumi. Pulite e sfilettate un sedano e tagliatelo a tocchettini unite anch’esso agli agrumi. Sgranate una melograno e mettetela con gli altri ingredienti.

In una terrina mettete abbondante misticanza, unite gli agrumi, l’avocado ed il sedano ed il melograno. Tagliate in modo sottilissimo una cipollina di Tropea, sminuzzate una manciata di pinoli  e pestate alcune foglioline di erba Luisa per farne uscire l’essenza, quindi aggiungete il tutto all’ insalata. Condite con un’ emulsione di olio evo, lime, sale e pepe e servite con crostini di pane tiepidi.

Ed anche per oggi…Buon Appetito