La mia cucina e’ proprio kitsch

  • la mia cucina e’ proprio kitsch,non so neppure se ho scritto bene ,non mi sono presa la briga di controllare il traduttore,ma effettivamente Lei e ‘ come me: una gran confusione!

ricordo la credenza della mia nonna che  era simile alla mia .Nei vetri venivano inserite le cartoline che con regolarità spedivano i parenti dal’America,oppure i santini della Madonna del Pontelungo o ancora qualche  documento importante che non si doveva correre il rischio di perdere.

Se ripenso a quel mobile mi pare di rivedere la mia nonna: dentro ad una tazza del servizio buono,teneva i soldi per la spesa settimanale ,sulle mensole c’erano :sia la bottiglia del liquore di nespole fatto da lei per offrirlo …AU SCIU MEGU….( al signor dottore) quando veniva a visitare mio nonno ammalato da anni ,che i biscotti per la mia merenda che non dimenticava mai di prepararmi!

ecco,proprio perché ho bisogno di mantenere vivi questi dolcissimi ricordi,ho cercato di rendere la mia cucina simile a quel confortevole nido della mia infanzia.

ho volutamente reso kitsch la mia cucina mettendo sui vetri della  credenza  ,le foto delle mie bambine  e la ricetta di un liquore ” Il Latte di Vecchia”o il Cognac al latte scritto di pugno dalla mia bisnonna Aurelia .

tutto ciò ha comunque una logica,non è solo perché sono una gran confusionaria,ma soprattutto per non dimenticare da dove vengo,solo così ,sono certa,riuscirò a mantenere intatti i miei sentimenti.

La ricetta che posterò oggi sarà proprio quella del cognac al latte ,copiando fedelmente da nonna Aurelia.

  • COGNAC di LATTE o LATTE di VECCHIA
  • Spirito 250 gr
  • zucchero gr 500
  • latte 1/2 l
  • 1 limone con tutto il suo succo
  • 1capo di chiodo di garofano
  • 1bastone di vaniglia ESUCUZIONE

far bollire il latte e metterlo a raffreddare

Si prepara in un fiasco lo spirito,lo zucchero ,il limone con la buccia tagliata a pezzetti il garofano e la vaniglia

Freddo che sia il latte si mette nel fiasco e si tura bene .

Si lascia  in fusione  per 10 giorni ,il giorno 11 si filtra con 2 carte da filtro

( ricordarsi bene di scuoterlo mattino e sera) consumare non prima di un mese.

Dal diciannovesimo secolo,una buona digestione propiziata dal Latte di vecchia!

image image