Torta sprint

image

Capita a tutti, di dover fare in meno di pochissimo tempo tantissime cose

image

Una di queste cose è preparare una merenda sana e golosa che possa piacere alla nipotina che, di lì a poco, tornerà da scuola

image

Allora cercando tra la miriade di fogliettini  e quadernetti che custodisco con cura ed attenzione, capita di imbattersi nella squisita ” torta Gabry” dal nome dell’amica che, più di 30 anni fa, mi regalò la ricetta

image

Non è altro che un semplicissimo ciambellone allo yogurt che, in casa nostra, ha sempre un gran successo!!

image

TORTA GABRY

  • 1 vasetto di yogurt alla banana ( o qualsiasi gusto voi preferiate)
  • 2 vasetti  di zucchero
  • 3 vasetti e 1/2 di farina
  • 1 vasetto di olio di semi di arachidi
  • 3 uova
  • la buccia di un limone grattugiata
  • 1 bustina di lievito per dolci

ESECUZIONE

Mettete tutti gli ingredienti in una capiente terrina usando C ome unità di misura il vasetto dello yogurt

image

Amalgamate bene con le fruste elettriche sino ad ottenere un composto ben omogeneo

image

Preparate la teglia imburrandola ed infarinandola ed accendete il forno in modalità statica a 170*-180*

image

Mettete il composto nella teglia ed infornate

image

Fate cuocere a 180* per circa 35-40 minuti

image

Spolverate con zucchero a velo

image

Servite dopo aver fatto raffreddare

image

P.S.

Le bellissime signorine delle prime foto che timidamente mostrano la loro bellezza tra le possenti foglie, sono le mie adorate orchidee che, con il clima loro congeniale di Albenga, nascono rigogliose nel mio giardino……….e si, le adoro!!!!!!

Buon appetito

Annunci

Viaggi e cucina….stessa passione!

imageCome ho evidenziato nel titolo, i viaggi e la cucina sono tra le mie più grandi passioni ( non le sole, come ormai saprete……..io vivo di passioni!)image

Prima di andare con la solita ricettina vi presenterò ancora qualcuna delle foto del viaggio dove ho ripreso le persone nella loro quotidianità, infatti uno degli aspetti che più mi affascina è senz’altro quello antropologico.

image

La bellissima venditrice di fiori e di…..pace è senz’altro una delle mie preferite: elargisce benedizioni ai visitatori del tempio mentre offre per la ” minima” spesa di ” one dollar” la ghirlanda di fiori da offrire alla divinità

image

Ecco lo street/food modello India: mentre l’operoso marito prepara le polpettine di riso che venderà per ” one dollar”ai frettolosi avventori, la moglie, con indiana pazienza, attende i compratori per vendere l’erba da dare alla sacra mucca; con questa sua azione, dice la tradizione, si faranno stare bene ed in pace 3 individui: la mucca che mangia, la venditrice che vende e chi acquista che regalerà  felicità agli altri due………e, indovinate un po’, il tutto per la modica cifra di ” one dollar ” a mazzo d’erba!

image

Con l’immagine di questo Santone indiano in meditazione, passo ad un argomento più prosaico: la ricetta di oggi, e, per non essere offensiva nei riguardi degli indiani che non mangiano carne di mucca, vi propongo una velocissima salsa alla provenzale da servire di preferenza con il pesce!

SALSA PROVENZALE

  • 1 uovo
  • 230 gr di olio di arachidi
  • 1/2 limone spremuto
  • 1 cucchiaino di senape
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • 1 manciata di capperi dissalati
  • 2 filetti di acciuga dissalati

ESECUZIONE

Nel bicchiere del mixer, raccogliete tutti gli ingredienti della maionese compreso l’olio;

iniziate a frullare ed incorporate anche tutti gli altri ingredienti sino a quando otterrete una salsa densa e cremosa.image

In questo modo la maionese monta sempre, l’unica accortezza che dovete osservare è di usare ingredienti ed utensili possibilmente freddi di frigo.

Ho utilizzato la salsa con cuori di nasello cotti al vapore ,ma si adatta benissimo anche con verdure lesse o, addirittura, carni bollite.image

Buon Appetito