Il re carciofo

image

Il giorno del carciofo!

Oggi ho fatto letteralmente il pieno di carciofi, ho iniziato con il magnifico romanesco che ho cucinato alla romana, per poi passare allo spinoso di Albenga che ho fatto crudo in insalata

image

Ed ho terminato con il violetto fiorentino che ho utilizzato per preparare un succulento sughettino per una ” pastasciuttata ” sprint tra amici!image

Evitero’ il più possibile le chiacchiere e proverò a dare tutte e tre le ricette…..ci riuscirò????

Dai, proviamo !

CARCIOFI ALLA ROMANA

  • 4 carciofi romaneschi
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • mentuccia
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco ( magari dei Castelli Romani)
  • sale, pepe

ESECUZIONE

Pulite i carciofi eliminando le foglie più dure e la parte esterna dei gambi, lasciando questi abbastanza lunghi.

Tritate finemente il prezzemolo,la mentuccia e l’aglio

image

Allargate molto bene i carciofi e cospargeteli abbondantemente con il trito aromatico, sale e pepe e un filo d’olio.

 

image

Disponete i carciofi volti all’insù in una casseruola a bordi alti nella quale devono rimanere molto stretti uno accanto all’altro

image

Versate abbastanza olio, il vino, unite ancora un po’ di trito aromatico sale e pepe .

Mettete un foglio di carta forno bagnato e strizzato sulla pentola

image

Mettete il coperchio e fate cuocere senza mai scoperchiare per circa 25 minuti a fuoco abbastanza basso

image

Trascorso questo tempo controllate il livello del liquido e, se serve, fate un po’ evaporare. Servite caldo

image

INSALATA DI CARCIOFI CRUDI CON TONNO E PARMIGIANO

  • 3 carciofi spinosi di Albenga
  • tonno sott’olio
  • parmigiano a scaglie
  • noci
  • 1 limone
  • olio evo
  • sale pepe

ESECUZIONE

Mondate e pulite accuratamente i carciofi facendo attenzione a privarli molto bene della lanugine interna; tagliateli a fettine finissime.

Metteteli in una terrina con il tonno, il parmigiano a scaglie ed alle noci

image

Condite con olio, sale, pepe ed il succo di mezzo limone.

Lasciate ben insaporire prima di servire!

image

ELICHE AI CARCIOFI VIOLETTI FIORENTINI

  • 150 gr di pasta tipo eliche
  • 3 carciofi violetti fiorentini
  • 70 gr di gorgonzola
  • 6 noci
  • prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • sale, pepe

ESECUZIONE

Mondate i carciofi e tagliateli a filettini sottili, nella padella dove salterete la pasta, fateli cuocere con un po’ d’olio, aglio e prezzemolo tritati e qualche cucchiaio d’acqua della pasta, salate e pepate , se vi piace sfumate con un po’ di vino bianco e portateli a cottura.

image

Quando saranno pronti, sciogliete il gorgonzola nella padella dove avete cotto i carciofi

image

Unite le noci spezzettate ed un trito di prezzemolo fresco

image

Saltate la pasta in padella

image

Servite subito e, se volete, cospargete ancora con parmigiano grattugiato

image

Per oggi vi ho impegnato abbastanza!!! Buona serata a tutti e……

Buon Appetito image

 

Annunci

Storie di ordinaria gioia

image

Avrei anche potuto trovare un altro titolo per questo post, ad esempio “storie di vita familiare”. E si, perché quella di ieri è stata proprio una giornata trascorsa in famiglia con tutto ciò che ne consegue, cioè il sommo piacere di stare insieme.

image

L’ ideatrice di tutto é stata Giulia. Ha organizzato sul suo terrazzo un “piscina party” coinvolgendo nell’allestimento tutta la famiglia: Federica, Francesco e noi.

image

La  piscina era  una piscinetta gonfiabile non utilizzabile dagli adulti, ma la gioia di Agata per questo evento era così tangibile che tutti noi abbiamo partecipato come se si trattasse di una festa organizzata  all’Hilton.

image

Il menù a base di insalata greca e insalata di riso è stato “spazzolato” in brevissimo tempo quindi ho pensato di darvi la ricetta dell’insalata di riso, così sarà come se anche voi aveste partecipato alla  festa!

image

INSALATA DI RISO ALLA MANIERA DI GIULIA

  • 300 gr di riso parboiled
  • 1 mozzarellatutto tagliato a dadini
  • 1 confezione di wurstel
  • 3 uova sode
  • 2 scaltolette di tonno al naturale
  • 6 pomodori maturi e sodi
  • 100 gr di prosciutto cotto
  • 100 gr di scamorza affumicata i würstel
  • 100 gr di formaggio Asiago
  • 100 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • olio evo
  • sale pepe
  • peperoncino ( facoltativo)
  • basilico fresco in quantita

ESECUZIONE

Per prima cosa cuocete il riso per il tempo suggerito sulla confezione, quindi conditelo con abbondante olio, parmigiano e pecorino grattugiati.

image

In una capiente terrina mettete i pomodori, le uova, il tonno,i formaggi, i würstel, tutto tagliato a dadini, condite con olio sale e pepe, se volete unite anche un po’ di peperoncino ed aggiungete il prosciutto cotto spezzettato a mano.image

Mischiate tutto al riso e finite il piatto con abbondante basilico fresco.

image

Questa è sicuramente un’ insalata super estiva, quasi dietetica e, se non si usa il peperoncino, adatta a tutti, per esperienza vissuta ve la consiglio…per i “party in piscina”.

Buon Appetito

Oggi dieta… si fa per dire

image

Mancano 3 giorni a dicembre. Già da stasera noi iniziamo le fatidiche cene degli auguri tra amici, associazioni, club, circoli e chi più ne ha più ne metta. Finiremo dopo il 14 gennaio, giorno del nostro anniversario di nozze che da noi conclude tutte le feste. Naturalmente se non si vuole arrivare alla metà di gennaio con forme degne di una mongolfiera, bisogna correre ai ripari fin da subito.

I piccoli espedienti che ho adottato, tipo non avvicinarmi troppo al buffet degli aperitivi o resistere stoicamente alla replica offerta dal cameriere, non hanno sortito grandi risultati in passato, allora mi sono imposta il menù delle pre/cene.

Però, come credo abbiate capito, non so assolutamente soffrire a tavola, allora mantenendo l’intento preso e cucinando solo verdure lesse per il pranzo anche oggi ho elaborato un mini menù (mini solo nelle quantità) che a guardarlo bene, di dietetico ha molto poco se non l’intenzione.

MENU’ PRE/CENE

Oggi non scriverò dettagliatamente gli ingredienti, ma vi dirò così come mi è venuto il pranzo di oggi. Sono partita così: broccoli lessi, ricotta fatta questa notte che la mia amica Lia mi ha portato in mattinata ed eventualmente un pecorino semi stagionato nelle foglie di noce che prendo nel piccolo podere vicino casa.

La prima cosa che ho fatto è stata levare l’eventualmente ed ho tagliato piccole fette di pecorino. Ho preso un po’  la marmellata di pesche gialle che ho preparato quest’ estate, vi  ho aggiunto una puntina di cucchiaino di polvere di senape ho leggermente scaldato ed ho versato il tutto sulle fette di formaggio!

image

Già un po’ meno avvilita, ho pulito e mondato i broccoli e li ho messi a cuocere al vapore.

image

Appena finita questa operazione al pensiero del povero triste cavolo, è tornata la depressione allora in un batter d’occhio ho preparato una salsina di accompagnamento velocissima ed ugualmente briosa! Ho tritato insieme: prezzemolo, 1/2 spicchio d’aglio, una manciatina di capperi, un filetto d’acciuga ed un po’ di peperoncino. Ho messo il trito in una ciotolina ed ho condito con olio nuovo, aceto balsamico vero, ed un pizzico di sale.

image

Anche gli anonimi broccoli sono diventati pericolosi! Ed ecco la candida ricotta. In effetti è talmente buona appena fatta la ricotta di pecora che davvero questa me la potevo evitare, ma che volete fare, la mia fantasia è sempre in corsa e non ho resistito a preservare la povera innocente dall’aggravio calorico. Complice il frigo che, appena aperto mi ha subito mostrato le navette di pasta brisè che avevo acquistato il giorno prima. Ho preparato una mousse di tonno e ricotta come la faceva la mia mitica zia Cocca, e della quale da bambina ero ghiottissima.

Piccola precisazione, la mousse al tonno della zia non prevedeva la ricotta ma proprio il burro, quello giallo oro di malga fatto nei masi con gli stampi in legno, ma io un po’ per vergogna un po’ per mancanza dell’ ottimo prodotto, l’ ho fatto con la ricotta. D’altronde il post si chiama Oggi dieta poi, per dignità ho aggiunto …o quasi.

image

Ho setacciato 200 gr di ricotta, ho aggiunto 100 gr di tonno ben scolato dall’ olio di conservazione, ho aggiunto 1 cucchiaio di Porto, un pizzico di sale, un pizzico di pepe ed una grattata di buccia di limone  ed ho passato tutto nel mixer.

image

Ho scaldato nel forno le navette per pochi minuti e le ho farcite aiutandomi con il sac a poche.

P.S. Ho avuto il buon gusto di non continuare con la decorazione di noci sgusciate come avrei voluto, ma mi sa che la prossima volta lo farò.

Buon appetito…..e buona cena!

W il pomodoro

Cesto di verdure dell'orto

Cosa c’è di meglio di un bel cesto di verdure appena colte ?

Direi proprio che chi può disporre di un piccolo orticello ,può considerarsi una persona fortunata!

Tra le tanta qualità di verdure estive ,penso che il pomodoro la faccia davvero da padrone.

Lo si può impiegare dall’ antipasto al dolce ,in tantissime ricette tutte ottime e ,a parte le intolleranze , sempre gradito a tutti.

Questa sera ho pensato di proporvi dei pomodori ripieni sia cotti in forno che crudi e ,in tal senso , vi passerò alcune ricette con varianti personali.

POMODORI al RISO

  • 8 pomodori rotondi e maturi
  • 250 gr di riso
  • 1 spicchio d’aglio
  • un mazzetto di prezzemolo
  • origano
  • olio evo
  • sale pepe

ESECUZIONE

Lavate i pomodori e tagliate a ciascuno la calotta nella parte superiore.

Togliete la polpa interna e , dopo aver tolto i semi , mettetela da parte .

Salate leggermente i gusci di pomodoro e fateli un po’ asciugare mettendoli a testa in giù su di un canovaccio.

Mettete in una terrina il riso ,l’aglio tritato con il prezzemolo e l’origano  , la polpa di pomodoro tritata ,sale e pepe e , se serve anche un cucchiaio di brodo.

Riempite con il composto il pomodori

Disponeteli in una pirofila ben unta , coprite con le calotte i pomodori  e cuocete in forno caldo per circa 40 minuti.

Pomodori ripieni di riso

Pomodori ripieni di riso

questa ricetta può essere considerata base ,si possono aggiungere alcuni ingredienti che cambiano il gusto ai pomodori . 10 minuti prima della fine della cottura ,si può creare un incavo nel riso e versarci un uovo ,salare e pepare leggermente e rimettere in forno  .

All’ impasto di riso si può unire anche 50 gr di pecorino e 50 gr di parmigiano grattugiati.

con qualche ingrediente in più si hanno :

Pomodori con prosciutto e mozzarella : si aggiungono dadini di prosciutto cotto e mozzarella ( o qualsiasi altro formaggio a piacere ) al ripieno di riso.

Pomodori al riso ai frutti di mare : si aggiungono  cozze e vongole sgusciate ,calamari e totanetti a pezzetti ed un pizzico di peperoncino

Pomodori ripieni di carne : si fa un impasto come per le polpette e si riempiono i pomodori ,si mette la maggiorana al posto dell’origano  e si fanno cuocere per circa 50 minuti in forno

I pomodori sono eccellenti anche riempiti a crudo:

Pomodori riempiti alla nizzarda ; patate e fagiolini lessi tagliati a piccoli cubetti , tonno schiacciato con una forchetta  uovo sodo tagliato a rondelle il tutto condito con olio sale e pepe oppure un cucchiaio di maionese addizionata con parecchia senape , con il composto si riempiono i pomodori crudi

Pomodori farciti con l’insalata russa

Pomodori farciti con l’insalata di mare

Pomodori con tonno ,maionese e capperi (  ricetta tipica degli Anni ‘ 70 ,con la nizzarda ,la mia preferita )

Come potete vedere , il re pomodoro si presta a mille interpretazioni sempre gustose ed apprezzate.

buon appetito a tutti!