sos avanzi parte seconda

img_2002

Oggi tocca ai tortellini in brodo avanzati dal primo piatto del giorno della befana

Come al solito per 12 persone quali eravamo, ho usato ben 1 kg e mezzo di tortellini peso che razionalmente mi rendo conto essere esagerato, ma d’altra parte, come ho già più volte detto, ho sempre paura che il cibo non sia sufficiente e allora eccedo immancabilmente

Ho avuto comunque l’accortezza di scolare subito i tortellini avanzati e congelarli sino ad ieri, domenica, quando ho preparato ” Tortellini gratinati alla frutta secca”, un vero tripudio di avanzi!

TORTELLINI GRATINATI ALLA FRUTTA SECCA

  • 400 gr di tortellini
  • 1/2 L di besciamella
  • frutta secca assortita
  • 1 salsiccia toscana
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 30 gr di burro

ESECUZIONE

Per prima cosa cuocete i tortellini in acqua salata sino a metà cottura;

quindi scolateli e conditeli con un po’ di burro e metà parmigiano

Preparate la besciamella con 30 gr di burro, 50 gr di farina e mezzo litro di latte intero, il tutto condito  con un po’ di sale ed un pizzico di noce moscata .

img_2484

Quando sarà pronta condite con essa la pasta lasciandone qualche cucchiaio per rifinire il piatto

Sgusciate la frutta secca , frantumatela  e fatela tostare leggermente con erbe aromatiche ed una salsiccia toscana sbriciolata ed unite ai tortellini

img_2486

metteteli in una pirofila da forno , ricoprite con la besciamella avanzata , il restante parmigiano e qualche fiocco di burro che renderà la gratinatura più dorata

img_2488

Mettete in forno ventilato con grill per non più di 20 minuti

img_2489

Ho utilizzato avanzi per confezionare questo piatti, infatti, oltre ai tortellini anche la frutta secca era quella avanzata dai crostoni di melanzane, ma, vi garantisco, il piatto è risultato comunque buono ed appetitoso.

Buon Appetito

Tortellini che bontà!

image
Il tortellino è sicuramente la pasta ripiena più apprezzata sulle nostre tavole.

A Bologna, che ne vanta con Modena la paternità, è stata fondata la ” confraternita del tortellino ” che ne ha codificato la ricetta, a base di carne di vitello, maiale, mortadella e prosciutto.

Il modo più usuale nel quale li cucino è il tradizionale tortellino in brodo, ma non disdegno certo i ricchi e rassicuranti timballi di tortellini che portano tanta allegriaimage

Trovo che siano un piatto adatto ad essere cucinato prima, pertanto utilissimo per quando non possiamo stare tutta la mattina in cucina; proprio in  una circostanza del genere,  ho pensato a questo timballo, tirando, come al solito, fuori dal frigo i vari avanzi e ,con piccole aggiunte, dopo la passeggiata domenicale tra le magnifiche colline del Chianti, abbiamo trovato ad aspettarci un piatto che ci ha fatto immediatamente dimenticare la fatica dei 10 km, ma, nel contempo, recuperare i pochi etti perduti……e con l’aggiunta!!!!

ma pazienza, la mia anima zen mi suggerisce che è così che si vive!!!!

TIMBALLO DI TORTELLINI ALLA MIA MANIERA

  • 500 gr di tortellini
  • 1/2 L di besciamella
  • 400 gr di piselli surgelati
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

ESECUZIONE

Cuocete in abbondante acqua salata i tortellini.

Nel frattempo fate rosolare in olio evo ed una noce di burro, lo scalogno tritato sino a quando diventerà trasparente.image

Aggiungete i piselli, la curcuma ed il vino bianco, salate e pepate e fate cuocere sino a quando il liquido sarà quasi completamente assorbito.image

A questo punto condite i tortellini con la besciamella, i piselli, i formaggi grattugiati ( meno una manciata che userete per la gratinatura) imagee mettete in una pirofila da forno.

Cospargete la superficie con il formaggio avanzato e qualche fiocchetto di burro che servirà per una migliore doratura.image

Mettete in forno per circa 30 minuti a 200* a gratinare.image

Avevo in frigo, avanzato da un’altra preparazione, un po’ di ragù e l’ho aggiunto alla besciamella: mossa azzeccata!image

Buon Appetito !

Parmigiana senza forno

image

Tra i preparativi per la partenza, la chiusura della casa, gli ultimi giorni di scuola, il tempo che mi resta é davvero poco, ma ormai mi conoscete bene e sapete che quando voglio isolarmi dal marasma mi nascondo in cucina e….quel che succede succede!!

Ad essere sincera oggi non é che sia capitato poi tanto, ma ho preparato una versione sprint della super classica parmigiana, senza l’uso del forno.

Sono certa che in queste giornate estive molti di voi ne saranno contenti.

PARMIGIANA SENZA FORNO

  • 2 melanzane del tipo lungo
  • olio di arachide per friggere
  • 1 scalogno
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • Olio evo
  • 2 mozzarelle fiordilatte
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • sale pepe
  • parmigiano grattugiato
  • basilico

ESECUZIONE

Per prima cosa lavate e tagliate a rondelle le melanzane ,salatele  e mettetele in uno scolapasta affinché diano l’acqua amarognola.

image

Quindi dedicatevi al sugo: mettete in una casseruola lo scalogno tritato con 2 cucchiai di olio evo e fate appassire; aggiungete la polpa di pomodoro, lo zucchero, il sale e fate addensare la salsa.

image

Mettete a scaldare l’olio per friggere quindi asciugate con la carta da cucina le fette di melanzana e friggetele ricordando che più olio ci sarà nella padella, meno unte risulteranno le melanzane!

image

Quando sia il sugo che le melanzane saranno pronti,iniziate a formare la parmigiana: mettete un po’ di condimento nella pentola (io ho usato una teglia per comodità) quindi posizionate le rondelle di melanzane, possibilmente tutte della stessa dimensione iniziando dalle più grandi, mettete una fettina di mozzarella, un po’ di parmigiano, un po’ di sugo, qualche pezzetto di foglie di basilico spezzettate a mano e ricominciate la formazione della torretta di melanzane.

image

Concludete con abbondante parmigiano e foglie di basilico su ogni torretta. Mettete sul fuoco a tegame coperto sino a quando la mozzarella inizierà a fondersi. Le più audaci, o quelle fortunate che hanno il forno in terrazza, potranno cuocere le torrette di melanzane in forno sotto il grill per circa 10 minuti.

Ogni torretta è una porzione, se volete fare un piatto più sofisticato,usate dei coppa pasta come formine, il piatto sarà più elegante.

Potrete fare la salsa di pomodoro senza l’aggiunta di olio, il piatto risulterà più leggero.

Come si può ben immaginare la parmigiana così semplice è piaciuta molto e non ne è avanzata, però è avanzato qualche cucchiaio di sugo,non sufficiente per condire la pasta ma, ovviamente troppo per buttarlo via, allora, ecco l’idea del recupero:

TORTELLINI AL SUGO D’ OCCASIONE

Mentre cuociono i tortellini mettete nella padella dove salterete la pasta una ricottina mono porzione, il sugo di pomodoro avanzato e 2 cucchiai di pesto alla genovese.

image

Rendete molto fluida la salsa aiutandovi con un po’ d’acqua di cottura ,quindi versate i tortellini

imageabbondante parmigiano per mantecare e servite!

image

Questo tipo di intingolo si adatta perfettamente con penne o ogni tipo di pasta corta.

Buon Appetito!