Melon cake gli ultimi sapori d’estate

image

L’estate, oltre a donarci dei meravigliosi tramonti, ci gratifica con frutta saporita e succosa e da quando abbiamo l’estrattore devo dire che apprezziamo ancora più di prima i suoi fantastici nettari

image

Pero’ non tollero il fatto di dover sprecare tanta buona polpa ed allora cerco di pensare a ricette adatte per utilizzarla.

Oggi, avendo a disposizione la polpa di un dolcissimo melone, ho pensato ad una sorta di plum-cake al melone appunto,  buono e salutare per la colazione del mattino

MELON-CAKE

  • 200 gr di polpa di melone
  • 2 uova
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 200 gr di farina 0
  • 1 limone ( succo e buccia grattugiata)
  • 100 ml di olio di semi di arachidi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 bicchiere di latte
  • zucchero a velo

ESECUZIONE

Montate le uova con lo zucchero sino ad ottenere un composto bianco e spumoso

image

A  parte, aggiungete la buccia ed il succo del limone alla polpa del melone e frullate il tutto nel robot da cucina

image

Unite il composto di frutta alle uova battute con lo zucchero, aggiungete tutti gli altri ingredienti compresa la bustina di lievito per dolci sciolta in mezzo bicchiere di latte a temperatura ambiente

image

Amalgamate bene e foderate uno stampo da plum- cake, quindi versatevi il composto

image

e cuocete  in forno caldo a 180* per 50 minuti

image

Trascorso questo tempo lasciate ancora nel forno spento per 15 minuti e, appena sarà intiepidito, ricoprite con zucchero a velo

image

Servite con estratto di succo di melone fresco

image

Buon Appetito

 

Torte moderne

image

Qualche anno fa, nei vari blog di cucina, imperversava la ricetta di una torta  piuttosto interessante, la torta Nua

image

All’inizio ero un po’ scettica, perché, come sapete, da tradizionalista quale sono, amo i dolci antichi.

Anch’io, però, ho ceduto al fascino del nuovo per fortuna, e con qualche piccola modifica ho preparato la mia torta NUA……ed ora giudicate voi.image

TORTA NUA DI NONNA TITTI

  • 150 gr di farina
  • 120 gr di zucchero
  • 2 uova
  • 60 gr di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato
  • buccia di 1 limone grattugiata
  • Sale
  • mandorle a lamelle
  • zuccheo a velo

Per la crema

  • 1 uovo
  • 250 ml di latte intero
  • 50 gr di zucchero
  • 30 gr di farina
  • qualche scorza di limone

per  la composta di more

  • 1 cestino di more fresche
  • 3 cucchiai di zucchero
  • il succo di 1/2 limone
  • un po’ di radice di zenzero grattugiato

ESECUZIONE

Per prima cosa, con le dosi indicate, preparate la crema pasticciera e fatela raffreddare, avendo l’accortezza di coprirla a contatto con la pellicola per evitare che si rapprenda.

Pulite bene le more , mettetele in un pentolino con lo zucchero, il succo del limone e lo zenzero grattugiato e fate cuocere sino a quando lo zucchero inizierà a caramellarsiimage

Montate le uova con lo zucchero ed un pizzico di sale; Unite la buccia del limone grattugiata ( se preferite potete usare una bustina dì vanillina), l’olio messo a filo ed in fine la farina setacciata in cui avrete mescolato il lievito.

image

Questa operazione viene benissimo se fatta nel mixer

Imburrate una tortiera da 20 cm e rivestitela con carta forno bagnata e ben strizzata.

Versatevi l’impasto e livellatelo molto bene

image

Posizionate a raggera cucchiaiate di crema pasticciera sino ad esaurimento

image

Sopra la crema posizionate anche la composta di more

image

Terminate cospargendo la superficie con lamelle di mandorle

image

Infornate a 160/180* per 45 minuti

Quando sarà raffreddata spolverizzarla di zucchero a velo…….se riuscirete ad aspettare che si raffreddi!!!!!!!

image

Buon Appetito

image

Si si, ci vuole proprio un dolce!!

image

Proponendovi un dolce a tutto tondo, mi sembra di rappresentarvi meglio ciò che provo quando sono di ritorno dal meraviglioso viaggio, o meglio dal pellegrinaggio, che non manco mai di fare ogni anno.

Evito ogni ulteriore commento o meglio predica e vi presento subito una torta alle pere che servita tiepida con una pallina di gelato alla vaniglia, vi fa davvero vedere il Paradiso. Ogni riferimento è puramente casuale…

TORTA CRUMBLES ALLE PERE

PER IL CRUMBLES

  • 160 gr di farina 0
  • 45 gr di semolino
  • 45 gr di farina di mandorle
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di burro
  • 1 albume e mezzo

PER LA FARCITURA

  • 4 pere William
  • 1 cucchiaio di miele alla lavanda
  • 2 cucchiaini di radice di zenzero grattuggiata
  •  1 cucchiaio di rum
  • 50 gr di scaglie di cioccolato
  • succo di 1/2 limone

PER RIFINIRE

  • Lame le di mandorle
  • zucchero a velo

ESECUZIONE

Sbucciate e tagliate a tocchetti le pere. Mettetele in fusione con il miele, il rum, lo zenzero ed il succo di limone. In una ciotola unite le 3 farine con lo zucchero e lavorate con il burro ammorbidito sino ad ottenere un composto bricioloso.

image

Poco per volta unite l’ albume dopo averlo lievemente battuto.

image

Saltate in padella le pere con il succo formatosi durante la fusione e fate caramellare. Imburrate una teglia da crostata e cospargetela con briciole di composto.

image

Farcite con le pere scolate dallo sciroppo, le scaglie di cioccolato e ricoprite il tutto con briciole di impasto.image

Cospargete con lamelle di mandorle ed infornate a 180* per 45 minuti.

image

Servite il crumbles tiepido dopo averlo cosparso di zucchero a velo. Abbinato a palline di gelato è un raffinato dessert. Potete fare questo crumbles con qualsiasi tipo di frutta, con o senza cioccolato, il risultato sarà sempre molto apprezzato.

Buon Appetito…e Pace a tutti!

 

Dalla Liguria con amore!

image

E qui ci siamo arrivati, domani alle 5 treno per Milano e alle 12 decollo per il sogno!

Si, domani partiremo. Purtroppo non credo di poter comunicare con voi nel periodo di vacanza, però la promessa è che quando torno vi verrò a noia (come si dice in Toscana) e vi subisserò con i racconti del viaggio e ricette. Intanto per salutarvi non vi impegno troppo e vi propongo un dolce facile, veloce e delizioso: le sfogliatine alle mele.

SFOGLIATINE ALLE MELE

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 2 mele gold
  • marmellata di limoni (o un qualsiasi altro gusto)
  • zucchero di canna
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di zenzero
  • 1 bicchierino di maraschino
  • qualche goccia di limone
  • 1 tuorlo
  • zucchero a velo q.b.

ESECUZIONE

Sbucciate le mele, tagliatele a fettine molto sottili e mettetele a macerare con il maraschino, la cannella, lo zenzero, un po’di zucchero e qualche goccia di limone. Srotolate la pasta sfoglia e dividete ogni rettangolo in 4 pezzi.

image

Al centro di ognuno dei rettangoli ottenuti, mettete un po’ di zucchero di canna e le fettine di mele sgocciolate dal liquido e sovrapponetele leggermente.

image

A parte rendete fluida la marmellata facendola scaldare con il liquido nel quale avete fatto macerare le mele, quindi passatela ulteriormente al setaccio.

image

Aiutandovi con un pennello, spennellate abbondantemente le mele mentre la parte esterna della pasta la passerete con un tuorlo leggermente battuto con un po’ di zucchero.

image

Infornate in forno caldo a 180* per 15 minuti. Sfornate e quando saranno tiepide e cospargere con zucchero a velo.

Sono deliziose sia per la prima colazione che per uno spuntino veloce o un dopo cena coccoloso. Insomma un dolcetto per tutte le occasioni!

Prima di augurarvi il solito buon appetito, vi saluto e vi do appuntamento a dopo Pasqua, per raccontarvi le meraviglie (spero!) del viaggio e i piatti creoli che avrò assaggiato.

Un abbraccio speciale a tutti da nonna Titti ed il solito, immancabile…

Buon Appetito!

Il dolce del lunedì

imageRicomincia una nuova settimana,purtroppo sempre sotto la pioggia, ho appena sentito telefonicamente la mia famiglia ed i miei amici albenganesi, ed anche lì, dove la situazione e’ già molto precaria, sta  continuando a piovere.

nella speranza che le cose volgano al meglio per tutta la penisola, continuiamo le nostre mansioni quotidiane senza farci prendere dall’ umano sconforto.

Ho l’abitudine il lunedì di preparare un dolce, di quelli molto casalinghi ,quelli delle nonne vere per intenderci, adatto alla colazione ed alla merenda di Agata.

Oggi ho voluto provare la ricetta di Patrizia, una signora che viene con me in piscina, la quale, oltre tutto, mi ha fornito anche uno degli ingredienti principali del dolce : il melograno.

SCHIACCIATA AL MELOGRANO

  • 115 gr di farina 0
  • 115 gr di zucchero
  • 115 gr di burro
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bicchiere di succo di melograno
  • 50 gr di zucchero a velo

ESECUZIONE

In una terrina mischiate tutte le parti secche : farina zucchero e lievito

Unite il burro ammorbidito, le uova e metà succo di melograno

image

Amalgamate il tutto con le fruste elettriche e infornate a 180* per circa 40 minuti

Mentre il dolce e’ in forno, preparate uno sciroppo con il rimanente succo di melograno e lo zucchero a velo.

Quando la torta sarà cotta, levatela dal forno e con uno spiedino di legno fate alcuni fori sulla superficie e ricopritelo con lo sciroppo.

image

Rimettetelo nel forno spento per 10 minuti.

Quando sarà intiepidito, mettete un po’ di zucchero a velo e servite

Per ottenere il succo di melograno, ho levato i semi rossi e li ho schiacciati con lo schiaccia patate,ma si può fare anche con un buon spremiagrumi.

Ho provato la stessa ricetta con le arance e con i limoni, devo dire che quella al limone e’ impareggiabile.

con questo dolce inizio auguro a tutti una buona settimana e…

Buon appetito